Sidebar

23
Mer, Ago

Malasanità

Abbiamo esaminato la documentazione fattaci pervenire allo scopo di verificare un possibile nesso di causalità tra l’operato della struttura sanitaria in occasione del parto della sig.ra M e la sintomatologia accusata dal neonato P.
 

E' stata accertata la responsabilità della struttura ospedaliera per una frattura dello scafoide carpale non diagnosticata tempestivamente, che ha comportato un'invalidità permanente all'assistita.

Abbiamo esaminato la documentazione fattaci pervenire allo scopo di verificare un possibile nesso di causalità tra l’operato sanitario e la sintomatologia accusata da un assistito dopo un intervento chirurgico di laminectomia.

Carissima Giulia,

il mese di agosto e poi il ritorno faticoso alle usuali occupazioni hanno ritardato la risposta al Suo commento: spero che nel frattempo Lei sia ancora “dei nostri”. Qualche giorno fa ho sentito alla radio dell’ennesimo fatto di malasanità e l’intervistato così ha commentato: “… [denuncio il fatto] perché simili cose non si ripetano più”. Bene, il senso del mio articolo era proprio questo: nonostante il giudizio di Tu.Di.Ma. (scientificamente errato) ed anche se i giudici daranno ragione a Tu.Di.Ma. (scientificamente sbagliando), fatti come quello di un danno derivante da distocia di spalla (da me citato perché di semplice comprensione) continueranno a ripetersi perché non sono evitabili.

Infezione da Stafilococco aureo e problemi dermatologici sopraggiunti dopo un intervento d'artroprotesi all'anca sono stati causati da malpractice dei sanitari?

Abbiamo esaminato la documentazione fattaci pervenire allo scopo di verificare un possibile nesso di causalità tra l'operato dei sanitari e la sintomatologia accusata dall'assistita dopo un intervento chirurgico al femore.

 

Di questi tempi si moltiplicano le denunce contro la cosiddetta malasanità. E, con le notizie sulla malasanità, si rinnovano quelle sulle sentenze che trattano dei problemi inerenti la tutela della salute e la qualità dell’assistenza

La struttura sanitaria non può essere ritenuta responsabile per la patologia infettiva lamentata da una paziente sottoposta ad un intervento di appendicectomia.