Sidebar

19
Mar, Set

"Barbara D'Urso, Carfagna, Belen e Yespica si masturbavano nude". Rivelazioni choc nella sentenza Ruby

Politica
Stile testo

Per gli amanti delle star televisive in chiave osé, si rintraccia un piccante risvolto sexy a pagina 175 delle motivazioni che hanno condannato in primo grado Silvio Berlusconi a 7 anni per concussione e prostituzione minorile.

A esplicitarlo è stata Ruby (all'anagrafe Karima El Mahroug) nella sua testimonianza davanti ai giudici di Milano. La serata in questione è avvenuta nel marzo 2010.

La ragazza, all'epoca di fatti minorenne, racconta che "Dopo una cena ci siamo recati tutti in una sala del piano inferiore dove si è tenuto il BUNGA BUNGA. Io ero tranquilla in quanto sapeva che LELE MORA aveva garantito la mia estraneità a qualsiasi attenzione sessuale. Nel BUNGA BUNGA tutte le ragazze erano completamente nude ed alcune (Barbara D'Urso, la Carfagna, la Yespica, la Rodriguez, la Faggioli e altre che non ricordo) si masturbavano ed altre facevano contestualmente "petting" fra di logo (anche la Rodriguez). BERLUSCONI vestito in maniera elegante (giacca e cravatta) era l'unico uomo presente ed assisteva; ad un certo punto ricordo di averlo visto intento a leccare i genitali di SARA TOMMASI che so essere dedita all'assunzione di cocaina".

Vero? Non vero? I giudici hanno considerato credibile la ricostruzione tanto da metterla nero su bianco. Di certo, se fosse vero, sarebbe facilmente misurabile il grado infimo in cui si è precipitati. Berlusconi al tempo era Presidente del Consiglio dei Ministri che lecca la vagina di una presunta cocainomane, mentre la Carfagna (che era ministro delle Pari Opportunità) si masturba nuda in pubblico con altre ragazze (compresa la ultracinquantenne Barbara D'Urso) le quali almeno non rivestivano cariche pubbliche.

Il tutto davanti a una minorenne che tutti erano convinti fosse la nipote di Mubarak!

---

diventa fan su facebook