Skip to main content

Chi è più istruito vive più a lungo

 |  Redazione Sconfini

Le persone che hanno trascorso più tempo sui libri sarebbero più longeve. A darne la notizia una ricerca americana pubblicata sul Journal of Health affaire e condotta da studiosi dell’Harvard Medical School e dell’Harvard University.

 

Dalle analisi effettuate dai ricercatori del gruppo di David Cutler si è scoperto che chi studia per un periodo di tempo superiore ai 12 anni presenta un’aspettativa di vita decisamente più lunga rispetto a chi non è andato oltre il diploma di scuola media superiore: 82 anni rispetto ai 75 anni dei meno istruiti. Peggio stanno le donne che non sono andate oltre le scuole superiori: vivono infatti di meno. “Ci piace pensare che, se un Paese diventa più sano e longevo, tutti ne beneficiano – sostiene Cutler – ma noi abbiamo scoperto che non è proprio così”.

 

Il gruppo fotografato è stato esaminato tenendo conto dei dati emersi dai certificati di morte, da quelli dello studio nazionale americano sulla mortalità e in base al censo stimato. Le popolazioni esaminate sono state quella bianca e ispanica, i periodi presi in esame lontani l’uno dall’altro: 1981-88 e 1990-2000.

 

tratto da www.farmaciadigretta.it 

 

  
In collaborazione con Help!

 

 


Altri contenuti in Farmacia

Vivere più a lungo: le regole da seguire

Muovetevi in maniera regolare, evitate l’abuso di alcolici, seguite una dieta ricca di frutta e verdura, smettete di fumare e potreste regalarvi altri 14 anni di vita. A dimostrarlo una ricerca pub...

Alle terme per curare la depressione

Cure termali da oggi efficaci anche contro la depressione. La notizia è stata data al quotidiano Le Parisien dal coordinatore dello studio Olivier Dubois, psichiatra al centro termale di Saujon, ne...

Il latte materno aiuta a prevenire l’asma nei bambini

Ricco di anticorpi che proteggono il neonato, il latte materno rinforza il suo sistema immunitario in costruzione e a partire da oggi protegge anche dall’asma. È appena stata pubblicata, infatti, u...

Stop alla sindrome da jet lag con il digiuno

Grazie ai risultati delle ricerche condotte sui topi da Clifford Saper della Harvard Medical School di Boston, potrebbe finalmente esserci una cura per combattere i sintomi della sindrome da jet la...

Gli effetti collaterali degli antidepressivi

Uno dei principali e più precoci effetti collaterali dei farmaci antidepressivi è la riduzione del desiderio sessuale. Molti studi testimoniano che tale effetto si manifesta con la maggior parte di...