Skip to main content

Il Giornale: Israele ha fatto bene a sparare. Macabro ringraziamento del quotidiano feltriano

 |  Redazione Sconfini

israelegiornaleQuella dell'attacco israeliano alla nave di aiuti umanitari diretti alla popolazione di Gaza dev'essere stata vissuta come una notizia toccasana nelle file del Giornale diretto da Vittorio Feltri.

Tra il rischio di default finanziario (tutt'altro che scongiurato) del radioso governo Berlusconi, inchieste che stanno sollevando il velo su una Tangentoli al cubo, una manovra economica correttiva che penalizza diffusamente larghissimi strati della popolazione e le nuove rivolte morali dei finiani all'impopolarissima legge bavaglio sulle intercettazioni, il povero Feltri non sapeva proprio dove sbattere la testa.

In suo soccorso sono arrivati gli israeliani, che gli hanno fatto tirare un bel sospiro di sollievo e gli hanno prestato l'assist per non parlare dei problemi di casa nostra. Anche se l'Italia è stata molto tiepida (quasi comprensiva) nei confronti dell'attacco dei militari israeliani, l'Onu e il mondo intero hanno condannato l'assalto omicida perpetrato in una zona di mare a oltre 70 miglia dalla costa israeliana (quindi in acque internazionali, poiché le acque territoriali sono fissate a 12 miglia) che è costato la vita a una decina di civili.

Per ringraziare gli israeliani, però, il "rotocalco" feltriano si è lanciato in una prima pagina di dubbio gusto: "ISRAELE HA FATTO BENE A SPARARE".

---

diventa fan su facebook


Altri contenuti in Approfondimenti

Papi e Gheddy un anno dopo

Sembra passato un secolo e invece è passato solo un anno, da quando i servi di regime travestiti da commentatori e giornalisti incensavano le grandi capacità diplomatiche di Berlusconi a livello di...

Sole, sole, sole: per i patiti della tintarella è scoccata l’ora x

Previsioni meteorologiche e medie stagionali sono termini all’ordine del giorno nei mesi estivi, quelli che tradizionalmente alle nostre latitudini sono deputati a dare un po’ di colore alla nostra...

Il Governatore ordina la censura del Nuovo Molise

Un buffo, ma nel contempo preoccupante, corto circuito politico informativo sta coinvolgendo in queste ore la Regione Molise e uno dei più importanti quotidiani locali il Nuovo Molise. Sembra incre...

Forse Di Pietro è davvero un uomo dei servizi segreti, ma la ricostruzione della stampa di regime è una barzelletta

Calmatesi un po' le acque dopo lo scandalo suscitato dalla foto pubblicata in prima pagina dal Corriere della Sera pochi giorni fa, e che ritrae Antonio Di Pietro in una mensa della Caserma dei Car...

RaiTre non può mandare in onda Ballarò e propone il documentario Dittatura. Un caso?

Come largamente annunciato (leggi il nostro post "Censura in corso" dell'11 febbraio) il regime berlusconiano ha deciso di mettere a tacere l'informazione in Italia (intanto) per un mese. Fino alle...