Skip to main content

Il Pd continua a tesserare stupratori. Dopo Bianchini è la volta di Tommaso Conte

 |  Redazione Sconfini

Pensavate che Luca Bianchini, il presunto stupratore seriale di Roma, tessera Pd e dirigente romano del partito di Franceschini fosse uno sfortunato e sconsolante abbaglio? Una di quelle superficialità che possono capitare a tutti? E invece, no. Il Pd è addirittura recidivo!

Marco Travaglio, sul blog di Antefatto, rivela che in questi giorni proprio "il Pd ha concesso l’iscrizione al partito a Tommaso Conte, medico napoletano residente a Stoccarda, condannato in primo e secondo grado in Germania per abusi sessuali su una giovane paziente, che poi s’è suicidata. Una cosina da niente, mica come gli ostacoli insormontabili che impediscono di dare la tessera a Beppe Grillo".

Secondo altre fonti, Tommaso Conte è stato scelto dal PD a rappresentare la comunità italiana residente in Germania.

Il coordinatore di 18 circoli PD in Germania, l'insegnante Matteo Neri, ha inviato una lettera a Franceschini per far
cessare lo scandalo ed esautorare Tommaso Conte ma per il momento la richiesta è caduta nel vuoto.

---

Importante aggiornamento dell'ultim'ora: Beppe Grillo (clicca qui per leggere la notizia) ha ottenuto la tessera del Pd

 


Altri contenuti in Approfondimenti

Scelte d’amore: sbagliare può essere fatale

La lunga e spesso tortuosa strada dello sviluppo psicosessuale inizia al momento della nascita, o forse anche prima, con il rapporto primario. La lunga e forse ancor più tortuosa strada di ogni cop...

Canale 5 pedina il giudice Mesiano

Pensavamo che l'impeccabile accoppiata "giornalistica" Mattino 5 - Il Giornale avesse toccato il fondo con il fidanzato inventato dell'illibata Noemi Letizia, con la bufala di Genchi spione di tutt...

Papi e Gheddy un anno dopo

Sembra passato un secolo e invece è passato solo un anno, da quando i servi di regime travestiti da commentatori e giornalisti incensavano le grandi capacità diplomatiche di Berlusconi a livello di...

Evitare gli ingorghi, noi italiani siamo maestri

Sono stati pubblicati pochi giorni fa i risultati della ricerca di un gruppo di ricercatori svedesi e coreani che fanno un grosso favore al tipico guidatore italiano, tanto bistrattato da un'infini...

Donne “manipolate”: è ora di rompere il silenzio!

Un brivido scuote veramente gli animi (privati) e le coscienze (private e collettive) dei presenti alla recente iniziativa “Donne, politica, stereotipi, identità” organizzata e coordinata da Elisab...