Skip to main content

Dai Sarkò, facce Tarzan

 |  Redazione Sconfini

Quando la caricatura di un politico francese prende per i fondelli un'italica macchietta incatramata, le reazioni non posso essere previste.

E infatti, almeno in Italia, piovono insulti e accenni di scherno (abbastanza centrati visto che il personaggio è il politico internazionale più vicino al modello berlusconiano di fare politica) contro il neo papà Sarkozy.

Senza pietà, si è scatenata contro di lui e la sua maligna risata sul cadavere politico del vecchio pervertito, un'ondata di patriottismo insperata. L'Italiano, finché viene preso per il culo da un altro italiano per di più spalleggiato da mafiosi, si gira dall'altra parte, ma se a prenderlo per il culo è un francese con quell'accento da frocio (con tutto il rispetto per i gay) e la baguette sotto l'ascella allora diventa una bestia.

E infatti la Rete si è ripopolata di video e ricordi delle gaffe di Sarkozy, dei suoi consigli ad abbassare le arie perché lui è messo male come noi (se affonda l'Italia crolla la Francia) anzi peggio: se in Italia arriva un affarista che instaura un regimetto ridicolo lo mandiamo ad Antigua a godersi i soldi che si è rubato dalle tasche degli italiani, ma in Francia se accade solo un decimo di quello che accade a Roma, fanno subito a tirar fuori le ghigliottine. Quella è gente seria, mica bamboccioni italioti.

La più divertente però, a nostro giudizio, è questa: al G8 del 2007 dopo un colloquio (con bevuta di vodka annessa evidentemente) con Putin ecco il nostro Sarkò presentarsi in conferenza stampa completamente ubriaco, con la lingua felpata e la bocca impastata. Al minuto 1:15 poi, un rutto fortunatamente rientrato nelle budella del primo ministro transalpino, per poco non diventava un conato di vomito.

Una vera figuradimmerda su scala interplanetaria. Non c'è che dire Sarkozy è l'unico vero erede di Silvio.

In fondo quella risata su Berlusconi non è stata del tutto negativa. Eravamo nel letame ma avevamo lo sguardo verso il basso, ora almeno, pur restando nel letame, almeno rialziamo la testa.

---

 

diventa fan su facebook

 


Altri contenuti in Costume e società

Scamarcio e Golino presto sposi. Un colpo al cuore per le fan dell'attore

Un nuovo durissimo colpo "al cuore" per le ragazze italiane e non solo. Dopo l'intervista di Roberto Bolle al settimanale francese Numéro Homme, nella quale aveva dichiarato la propria omosessualit...

Anche le piante hanno bisogno di cure

Giugno, tempo permettendo, coincide con la più bella stagione per chi ama la natura nel giardino e nell’orto. Si può godere di fioriture già copiose, raccogliere primizie e frutti gustosissimi, mol...

Tra fiori e piante con tanta passione

Quando pensate al giardinaggio vi viene in mente una pacifica signora di una certa età che come in una perenne primavera si prende cura di fiori, piccoli arbusti, edere e piante di varie specie? St...

Mamma, papà: mi sposo!

Così felicemente la figlia annuncia la sua decisione in famiglia. Da quel momento scatta “l’operazione matrimonio”. Chi ci è passato sa bene che per giungere al coronamento del sogno d’amore si att...

Disabilità: mobilità sostenibile, per non tornare indietro

Muoversi in centro città sulla sedia a rotelle può talvolta trasformarsi in un vero e proprio incubo per un cittadino diversamente abile. Ostacoli e difficoltà si nascondono dietro a ogni angolo. L...