Skip to main content

L'Italia è ridotta ad un film di Alvaro Vitali? La colpa è del Pd

 |  Redazione Sconfini

 

altSe l'Italia è ridotta, da un anziano corruttore ed erotomane frequentatore di prostitute, ad un film di Alvaro Vitali la colpa è di chi avrebbe potuto risparmiare al Paese questa piaga. Ovvero di quel centro sinistra che più volte è stato al governo e che più volte ha avuto la possibilità di evitare l'umiliazione di essere retrocessi a paese semilibero da Freedom House.

Per quegli stolti che detestano Berlusconi spesso senza neppure sapere il perché e votano per il Partito Democratico perché si illudono che possa essere l'unica reale alternativa di governo è giunto il tempo di aprire gli occhi. Perché il tempo stringe e, se Berlusconi come si vocifera in Transatlantico, dovrà cadere, è bene che si sia informati almeno su chi sarebbe meglio NON VOTARE.

Dal 2003 rammentiamo questa sconvogente e terrificante dichiarazione di Luciano Violante (clicca per vedere il video), capogruppo Ds alla Camera dei Deputati. Se tutti gli italiani la ascolteranno e la capiranno allora tutti capiranno che Pd e Pdl sono due facce della stessa lurida medaglia. Ecco cosa dice Violante:

"L'onorevole Berlusconi sa per certo che gli è stata data la garanzia piena, non adesso (2003 ndr), ma nel 1994, che non sarebbero state toccate le sue televisioni. Lo sa lui e lo sa l'onorevole Letta!...  Ci avete accusato di regime nonostante: NON AVESSIMO FATTO IL CONFLITTO D'INTERESSI; AVESSIMO DICHIARATO ELEGGIBILE BERLUSCONI NONOSTANTE LE CONCESSIONI; AVESSIMO AUMENTATO DURANTE IL CENTROSINISTRA IL FATTURATO DI MEDIASET DI 25 VOLTE".

Fassino che si mette le mani in faccia , il volto impallidito di Visco e lo sguardo raggelato di Casini, allora presidente della Camera, la dicono lunga su questa esternazione di chiaro stampo "inciucista". Si tratta di una vera e propria ammissione di concorso esterno in associazione mafioso-piduista. Notate come le facce (1994, 2003, 2009) siano sempre le stesse. A loro bisogna imputare lo sfascio morale e finanziario della nazione. Sono loro che non dovrebbero meritare più il voto di nessuno.

---

Vuoi diventare fan di Sconfini su Facebook ed essere sempre aggiornato sulle notizie che ti proponiamo? Clicca qui!

Ti è piaciuto l'articolo?

Clicca qui e vota OK. Ci serve a capire se i nostri contenuti sono interessanti.


Altri contenuti in Politica

Calderoli premiato per la promozione dei valori cattolici. E non è una barzelletta

Roberto Calderoli (foto da wikimedia) Vi ricordate il programma tv "La sai l'ultima?". Ormai le trasmissioni di barzellettieri non servirebbero neanche più se solo i cittadini fossero informati ...

Chi l'ha vista: cercasi sinistra disperatamente!

Il nostro Paese, che si definisce democratico, in realtà della democrazia (quella vera) attraverso i suoi comportamenti dimostra averne un’idea piuttosto confusa. L’affermazione non è gratuita tant...

Aspettando il rigor Montis

Il cosiddetto decreto Salva-Italia ha moltissime pecche in quanto bastona principalmente i soliti noti cioè lavoratori e pensionati, non ha all'interno nulla per creare sviluppo economico (anzi, tu...

Referendum Costituzionale: sorpasso clamoroso del "NO". I media tacciono, Renzi trema

Incapacità e superficialità si notano nei dettagli. Quando Renzi-Boschi avevano iniziato a martellare il Parlamento con le doppie letture in Camera e Senato a suon di fiducie della loro controrifor...

Renzi: "ci sono partiti terrorizzati dal voto". Sì il Pd (e lui)

Intervenuto all'Auditorium (semi vuoto) di Città della Scienza a Napoli, Renzi si è lasciato andare a una frase non si sa quanto volutamente sibillina.  "Penso che il Parlamento riuscirà ad essere ...