Skip to main content

Pronto avvocato Madia? Sì sono io! E invece era Mastella

 |  Redazione Sconfini
mastellantefattoCensurabile, indagabile, forse condannabile ma sfigato no. Questo non ce l'aspettavamo da Clemente Mastella, l'ex leader Udeur ora europarlamentare nelle file del Pdl e suo malgrado invischiato in diverse inchieste penali, anche con la moglie indagata per un’associazione a delinquere finalizzata alla commissione di una serie di truffe, falsi, abusi di ufficio, turbative d’asta e concussioni commessi nell’ambito della gestione di appalti pubblici, concorsi finalizzati all’assunzione di personale ed affidamento di incarichi professionali nella pubblica amministrazione. Il cronista del "Fatto Quotidiano" chiama il suo avvocato Titta Madia, per avere ragguagli sulla situazione delle inchieste ma per errore compone il numero di Mastella.

Inizialmente il politico nega di essere il suo avvocato, ma con il procedere della conversazione si spaccia per Madia e così risponde alle domande del cronista: "E' lei (l'avvocato Titta Madia ndr)" chiede il cronista. "Sì, sono io, mi dica".

Sarebbe andato tutto bene se la telefonata non fosse stata registrata... (clicca qui per sentire la registrazione).

---

Ti è piaciuta la notizia? Clicca qui e vota OK (in alto a sinistra). Grazie!


Altri contenuti in Politica

Lo statista di nome Trota

Troppo male si parla di Renzo Bossi alias il Trota. Non ci siamo. La Storia, quella con la "S" maiuscola, prima o poi riconoscerà i suoi meriti di fine statista. E anche quelli di suo padre, sua ma...

Occhio Ilda, arriva l'esercito delle libertà

"Arriva un momento nella vita in cui capisci che combattere per un ideale non è più una scelta, ma un obbligo". Simone Furlan inizia così il suo post di presentazione del progetto da lui ideato "L'...

Hanno ucciso il vecchio welfare

Sul tema musicale della canzone degli 883 "Hanno ucciso l'uomo ragno".   Solita Elsa, col solito fez Nel governo stan suonando il requiem dei prof Sindacalisti con la penna in man Con il fucile al...

Casini flirta con la Bindi che fa l'occhiolino a Fini. Povero Silvio

Povero Berlusconi. Tradito da Fini dopo 16 anni di sdoganamento post-fascista e laute cene assieme, tradito pure dai reggicoda finiani, abbandonato da Napolitano che dopo averlo temuto per due lung...

Referendum Costituzionale: sorpasso clamoroso del "NO". I media tacciono, Renzi trema

Incapacità e superficialità si notano nei dettagli. Quando Renzi-Boschi avevano iniziato a martellare il Parlamento con le doppie letture in Camera e Senato a suon di fiducie della loro controrifor...