Skip to main content

Tutto il Pdl in piazza per la Polverini. Erano in 30!

 |  Redazione Sconfini

polverinimanifestazionePer dimostrare la ferrea volontà del popolo del centrodestra di poter votare Pdl (al momento la sua lista è esclusa) e Renata Polverini (al momento il suo listino è escluso) alle imminenti elezioni regionali del Lazio, la leader del sindacato Ugl e lo statista Alemanno hanno mobilitato in piazza le folle della libertà. Un tentativo di dimostrare la forza del partito di maggioranza relativa del Paese e la credibilità della candidata Governatrice. Risultato? Come dimostra questa immagine scattata al momento di massima affluenza di pubblico alla manifestazione (riportata nel blog di Tafanus), al netto dei Carabinieri e delle persone che si sarebbero comunque trovate a passeggiare in Piazza Farnese a Roma sono intervenute forse 30 persone.

A questo punto il dubbio diventa davvero legittimo: alla luce degli imbarazzanti disguidi organizzativi del Pdl, presi di mira addirittura da Il Giornale, e forse da un calo di popolarità e appeal del centrodestra si può pensare che non si sia riusciti nemmeno a mettere assieme le firme necessarie per presentare le liste e questa pantomima dei ritardi e delle presunte aggressioni sia solo un modo per votare una leggina che abolisca (magari solo per il Pdl e le liste amiche) l'obbligo di raccogliere le firme?

---

vota su oknotizie

diventa fan su facebook


Altri contenuti in Politica

Dell'Utri il "mafioso" con la scadenza. Da consumarsi preferibilmente entro il 1992

Anche la Corte d'Appello di Palermo ha condannato Marcello Dell'Utri per concorso esterno in associazione mafiosa. La pena, che in primo grado era stata a 9 anni, è stata ridotta a 7 anni. L'accus...

Il senatore Pdl Di Girolamo è uomo della 'ndragheta. E ha pure falsificato le elezioni!

E' spaventosa la ricostruzione che Il Fatto Quotidiano delinea nell'affrontare l'inchiesta giudiziaria che sta coinvolgendo il senatore del Pdl eletto all'estero Nicola Paolo Di Girolamo, sul quale...

Italincul. La nuova legge elettorale for dummies

Oltre ad avere, forse, una "nuova" legge elettorale praticamente uguale all'incostituzionale porcellum abbiamo anche il nome: italicum.  Un nome beffardo, suggerito dal nuovo alleato di Berlusconi,...

Confessioni involontarie

Breve "bignami" della storia recente italiana: negli anni attorno il 1992 era in atto una battaglia tremenda che vedeva contrapposti lo Stato e la Magistratura con le Forze dell'Ordine contro la Ma...

Il prossimo Presidente della Repubblica? Potrebbe essere ai domiciliari. Per questo potrebbe essere Berlusconi

L'Italia dei berluscones viaggia a vele spiegate verso situazioni paradossali al limite della comicità. Il motivo? Sempre quello: salvare il premier Berlusconi dalla galera o comunque da una condan...