Skip to main content

Statisti di 'sta cippa

 |  Redazione Sconfini

"Bisogna mettere in pratica la lettera della BCE così l'Italia rimetterà subito in carreggiata".

Questo era l'andazzo filogovernativo del pensiero unico che ha travolto il 99% giornali, tv, pensatori, politici e commentatori fin da quando Berlusconi era stato deposto con tutto il suo circo da Palazzo Chigi. Arrivano i tecnici mammasantissima, vedrai che in quattro e quattrotto risolveranno i problemi e ci daremo una bella raddrizzata.

In pochi pensavano (Sconfini l'aveva profetizzato solo 3 settimane dopo l'insediamento del nuovo esecutivo e ancora prima aveva sollevato il caso della troppa vicinanza agli interessi dei banchieri) che la cura iperliberista avrebbe avuto successo e, a conti fatti, erano quelli che avevano ragione. Certo, da quando Berlusconi ha fatto capire di voler ricandidarsi il mondo intero è entrato nel panico, ma i sentori del fallimento del governo Monti (che ieri si è autodefinito statista concludendo la sua miserabile parabola politica) in realtà erano già ben presenti da mesi.

Siamo così tornati ai livelli di spread dell'ultimo Berlusconi. Il livello di ricatto dei banchieri nei confronti dei singoli Paesi è mutato? Per nulla! Allora cosa è cambiato? Il tenore di vita degli italiani è peggiorato, i contratti di lavoro sono un miraggio, il Pil è in caduta libera, si è tagliato con l'accetta su Sanità, Pensioni, Welfare, Scuola e Beni Culturali, le aziende chiudono, falliscono o emigrano. Esiste poi anche un piano di vendita di asset pubblici (anche strategici) e di beni immobili. Chi li comprerà?

Non saranno mica gli stessi che hanno causato tutto questo disastro e che in sostanza stampano a loro piacimento soldi che valgono come quelli del Monopoli (la BCE è un'istituzione di privati, che stampa moneta senza valore intrinseco non essendo legata ad una base d'oro e non "pagabile a vista del portatore") e che ci "imprestano" a tassi esorbitanti sapendo che non potremo mai ripagare i debiti pretendendo in cambio la nostra storia, le nostre vite, la nostra ricchezza, la nostra produzione industriale e i nostri monumenti?

---

diventa fan su facebook

 


Altri contenuti in Politica

Il giustiziere in pigiama

Se la situazione non fosse terribilmente grave non solo dal punto di vista economico, ma anche da quello sociale, ci sarebbe da sghignazzare per intere settimane. Mentre la politica italiana, che ...

Monti contro tutti ma ha sempre sbagliato tutto. Per quali meriti è senatore a vita?

L'unico termine per definire Mario Monti e il suo sperticarsi nel goffo tentativo di smarcarsi dai politicanti con cui condividerà a vita lo scranno a Palazzo Madama è "imbarazzante". Monti arrivò ...

Ti servono 100 euro? Vai alla manifestazione del Pdl

La denuncia arriva dal blog di Stefano Mascia, uno dei leader del popolo viola: a Roma le agenzie interinali stanno tempestando di telefonate i tanti disoccupati della capitale proponendo un lavoro...

Censura in corso

Seppur alla spicciolata questo pare essere un periodo di confessioni in casa Pdl. Dopo la confessione di ieri di Marcello Dell'Utri ("se non mi candidavo nel 1996 mi mettevano in prigione") è arriv...

Pensioni per tutti. Purché facciano parte della Casta

Siete ancora convinti che la Casta, per evitare la bancarotta dell'Italia, taglierà i costi della politica? Magari riducendo del 5% i compensi ai parlamentari (che lavorano 9 ore alla settimana in...