Skip to main content

Il frutto della trattativa? Forza Italia

 |  Redazione Sconfini

provenzano«Forza Italia era il frutto della cosiddetta trattativa tra Stato e mafia». A riferirlo in aula al pm Antono Ingroia è stato Massimo Ciancimino che sta proseguento la sua deposizione nel processo a carico del generale Mori e del colonello Obinu accusati di favoreggiamento aggravato alla Mafia.

Nel corso della deposizione nel carcere dell'Ucciardone, Ciacimino ha anche fornito la sua interpretazione sul famoso pizzino contenente il ricatto di Cosa Nostra Berlusconi e la promessa di sostegno elettorale al movimento di Berlusconi in cambio di una rete Fininvest da mettere a disposizione della mafia. Sullo sfondo è sempre presente la minaccia sbandierata dai boss di rapire Piersivlio, il figlio dell'attuale premier di cui abbiamo a più riprese parlato.

Massimo Ciancimino ha poi aggiunto: "Provenzano voleva una sorta di consulenza da parte di mio padre. In fondo, questo concetto di mettere a disposizione le reti televisive l'aveva suggerito lo stesso mio padre a Provenzano, qualche tempo prima. Mio padre si ricordava di quando Berlusconi aveva rilasciato un'intervista al quotidiano Repubblica. Diceva che se un suo amico fosse sceso in politica lui non avrebbe avuto problemi a mettere a disposizione una delle sue reti".

"La lettera è indirizzata a Dell’Utri e per conoscenza al presidente del consiglio onorevole Silvio Berlusconi – ha spiegato il figlio dell'ex sindaco mafioso di Palermo – io fui incaricato di riportarla a Provenzano. Poi non so che fine abbia fatto e se sia stata consegnata".

---

Vuoi diventare fan di Sconfini su Facebook ed essere sempre aggiornato sulle notizie che ti proponiamo? Clicca qui!

Nella foto: Bernardo Provenzano


Altri contenuti in Cronaca

Prevedere terremoti. Dai serpenti una nuova soluzione al dilemma

Il devastante terremoto che ha colpito L'Aquila e la sua provincia, provocando oltre 200 morti e radendo al suolo interi villaggi e piccoli centri abitati oltre che distruggento strade, palazzi, uf...

La Brambilla commissaria l'Aci. In pole ci sono il suo compagno, il figlio di La Russa e il figlio di un fedelissimo di Silvio

L'Aci (Automobil Club Italia) di Milano è nella bufera. Dopo le cinque lettere di dimissioni in due mesi ad iniziare da fine 2009 da parte di altrettanti membri del vecchio Cda, la situazione è pre...

Europa 7 avrà le frequenze: sarà troppo tardi?

“Dopo dieci anni di attesa, le frequenze che ci spettavano sono state trovate. Ora ci aspettiamo che vengano assegnate, in attuazione della sentenza della Corte di giustizia europea, per poi valuta...

In linea con la sicurezza

Gli infortuni sul lavoro sono numerosi. Troppo numerosi. Di fronte a questa realtà, non ci si può non domandare se si fa abbastanza in termini di prevenzione. Molto spesso, infatti, gli incidenti p...

Il Messico sotto shock per l'influenza suina

Ancora non c'è chiarezza sulla pericolosità della cosiddetta frebbre suina scoppiata in Messico. Ancora non si conosce la sua virulenza e la percentuale di vittime che ci saranno tra coloro che la ...