Skip to main content

Tg1 zeru tituli. Fini e Tarantini spariscono dal Tg

 |  Redazione Sconfini

tg1zerutituliContinua indefessa l'opera di disinformatia del Tg1 di Minzolini e Petruni. Ormai la scomparsa delle notizie è prerogativa assoluta di quello che dovrebbe essere il più importante e completo Telegiornale del paese. Il giorno 11 settembre 2009 (clicca qui per vedere il video) tutto il mondo (addirittura il New York Times) ha parlato del duro scontro tra Berlusconi e Fini oltre che delle bollenti dichiarazioni dell'imprenditore Giampaolo Tarantini, il procacciatore di prostitute per esponenti del Pd pugliese e per il presidente del Consiglio Berlusconi in cambio di appalti nel settore della sanità e altri favori.

Ebbene, dal Tg1 delle mille censure e dell'informazione allineata al Papi-pensiero, nulla si viene a sapere delle frequentazioni e delle attività di Tarantini mentre con riferimento alla polemica Fini-Berlusconi ci si fida delle parole del premier (tra l'altro forse mai dette perché riportate a voce dalla giornalista in collegamento esterno): "con Fini solo un fraintendimento". A parte il fatto che bisognerebbe sentire anche la posizione di Fini a riguardo (cosa di cui "Il Minzo", come lo chiama affettuosamente Berlusconi, si guarda bene dal fare) sarebbe forse un buon servizio pubblico almeno spiegare perché Fini si sta smarcando da Berlusconi.

Degno dell'Istituto Luce il titolo d'apertura del Tg: Berlusconi mantenuti tutti gli impegni. Non si conosce quali siano, né si capisce la rilevanza giornalistica, né si capisce cosa c'entri con le vicende del giorno. Una marchetta imbarazzante.

E invece niente. Nulla si può sapere. Omertà è censura sono le parole d'ordine al Tg1.


Altri contenuti in Approfondimenti

Quasi 50 i milioni destinati a Italia.it fino al 2012

Pochi giorni fa abbiamo parlato con il latte alle ginocchia del protocollo d'intesa Brunetta-Brambilla nel quale si leggeva che per il portale più sgangherato del mondo, Italia.it, avrebbe avuto al...

I bambini di Parkunzi

Accade a volte che da una semplice idea, nata quasi in sordina, prenda vita un vero e proprio progetto: ne sono testimoni i due artisti Julia Artico e Giovanni Padovan, entrambi residenti in una lo...

La caccia alla materia oscura è aperta

Uno dei più appassionanti misteri dell’universo è che il 90% della sua massa è di natura sconosciuta: non è composta da atomi di idrogeno, ossigeno o qualsiasi altro elemento noto, né è costituita ...

Il professor Battaglia e i deliri sul nucleare

Il berlusconismo sul viale del tramonto sfodera (si spera) uno degli ultimi personaggi da cabaret prestati alla scienza, ma comunque in grado di porsi, per il suo importante ruolo di docente univer...

La bufala dell'anno: i giovani non vogliono lavorare a Expo per 1.500 euro al mese

Elenco delle "notizie" passate dal mainstream: l'agenzia interinale Manpower, incaricata a raccogliere candidature e procacciare lavoratori per Expo Milano 2015, pubblica un comunicato (qui) in cui...