Skip to main content

Cucina con retromarcia

 |  Redazione Sconfini

Sottoforma di domanda retorica, non un'esplicita ammissione di malafede, ma arriva puntuale la retromarcia del Giornale di Vittorio Feltri sull'inchiesta giornalistica più pasticciata che i cronisti possono ricordarsi a memoria d'uomo: quella sulla cucina di Fini destinata all'appartamento di Montecarlo.

Favoloso il modo in cui i manganellatori di regime stiano cercando di rimediare ad una prossima, ennesima e clamorosa sconfitta in tribunale.

Scrive Massimo De Manzoni: "All’ultimo momento Fini e signora hanno cam­biato idea, dirottando la cucina in altra magione, come lascia capire la nota passata all’Ansa? Si so­no forse accorti che era troppo grande per l’appar­tamento di Boulevard Princesse Charlotte...".

Ma certo, tanto i "boccaloni delle libertà" abboccano a tutti gli ami che Feltri getta in acqua. A chi non è mai capitato di andare in un mobilificio a Roma per farsi disegnare una cucina su misura per una casa di Montecarlo salvo poi accorgersi all'ultimo momento, mentre i mobili sono in viaggio, che le misure erano sbagliate per far dirottare la spedizione in "altra magione" (a Roma) dove guarda caso la cucina di 4 metri entra perfettamente.

Intanto il povero Paolo Berlusconi, teoricamente editore del Giornale in vece del fratello Silvio, quello famoso per finire in galera al posto del più illustre congiunto, prepara l'assegno da versare per ripianare la causa che Fini ha già promesso di intentare contro la testata di famiglia.

Dopo aver sborsato in due diverse cause quasi un milione di euro a Di Pietro (diffamandolo con falsi testimoni e prove giornalistiche farlocche), il Berluschino ha già l'assegno pronto per Boffo e ora si accinge ad un nuovo assegno in bianco per ripagare Fini dal manganellamento mediatico di cui si è reso protagonista il Pulitzer bergamasco.

Chissà dove troverà tutto questo denaro...

---

diventa fan su facebook


Altri contenuti in Politica

16 years later...

Con la necessaria calma, dovuta forse alle loro modeste masse cerebrali, anche gli ex fascisti dell'Msi (oggi finiani di Fli) si sono accorti chi è Berlusconi e che cos'è il berlusconismo. Troppo i...

Per Obama l'Italia non esiste. Ecco i 5 perché del suo silenzio

Nel novembre scorso, quando era stato eletto da pochi giorni alla Casa Bianca, Barack Obama aveva iniziato a chiamare gli amici politici e i governatori più importanti di tutto il mondo (esclusi Pu...

Il Pdl alla carica: riscriviamo la Costituzione in 3 mesi

"Si è dimostrato ancora una volta che la sovranità popolare è osteggiata da un coacervo di poteri che non ha una legittimazione politica, primo fra tutti un potere giudiziario che si è costituito c...

Di Pietro: Berlusconi finirà come Saddam

Antonio Di Pietro gongola. Il suo acerrimo nemico, il premier Silvio Berlusconi vede - stando a moltissime autorevoli fonti - avvicinarsi in fretta la parola "fine" della sua carriera politica e co...

Tempo di finirla. Anche per noi?

Qualche tempo fa, l’autorevole settimanale britannico "The Economist” osservava tra il perplesso e l’esasperato la crisi di governo che attanagliava il Belgio da diversi mesi. Un articolo dal titol...