Skip to main content

"La tagliola è la fine della democrazia parlamentare" Indovinate chi lo diceva?

 |  Redazione Sconfini

Renzusconi e Verdini hanno deciso: il Senato deve votare la sua autoestinzione entro l'8 agosto. Così gli italiani saranno in ferie e non avranno la lucidità per badare allo scempio piduista della Costituzione partigiana e repubblicana.

tagliolapd2009videoOra, leggete bene queste parole:

"Questo è un decreto mostruoso e come sempre si approva col voto di fiducia. Se ora si introduce - fatto senza precedenti - la tagliola del presidente della Camera, addirittura con due giorni di anticipo rispetto alla scadenza del sessantesimo giorno, cosa resta delle garanzie costituzionali per il Parlamento e i gruppi di opposizione? (...) La tagliola, che è una facoltà, non un dovere per il presidente della Camera, su un decreto correttivo di un altro decreto, con l'apposizione del voto di fiducia, è la fine della democrazia parlamentare: l'unico a fare le leggi da adesso in poi sarà solo il Governo. Il presidente della Camera è disposto ad assumersi questa responsabilità? Gli chiediamo di ripensarci"

Chi l'ha detto? Antonello Soro, Capogruppo PD alla Camera, 1 ottobre 2009.

Non ci credete? Ecco un video esemplificativo e un comunicato ufficiale ancora presente sul sito ufficiale del PD.

All'epoca Fini ci ripensò e Grasso?

Buona dittatura a tutti. Ce la siamo meritata.

---

Ti è piaciuta la notizia? Clicca qui e metti MI PIACE sulla nostra pagina Facebook per restare sempre aggiornato


Altri contenuti in Politica

C'era una volta un Paese, governato da Silvio Bungasconi, che visse a sua insaputa

C'è la concreta possibilità che l'Italia contemporanea sarà ricordata come il Paese che visse a propria insaputa. La casa comprata a "insaputa" dell'ex ministro Scajola da un "anonimo" benefattore...

Bastano 17 traditori e Berlusconi è finito

"Finché c'è D'Alema c'è speranza", potrebbe pensare Berlusconi in questi, per lui, nefasti giorni. La Volpe del Tavoliere e i suoi uomini sembrano essere l'ultimo appiglio prima dell'espiazione di ...

Parificare berlusconismo e antiberlusconismo costa a Renzi contestazioni ovunque

Al congresso di Comunione e Liberazione, il premier Matteo Renzi si è scagliato contro l'Italia degli ultimi 20 anni, a suo giudizio immobilizzata dalla contrapposizione sterile tra berlusconismo e...

Renzi dallo Swatch della Leopolda ai Rolex di Ryad

Nel marzo del 2015, scoppiò un putiferio attorno all'ormai ex ministro Lupi finito nelle carte di un'inchiesta della Procura di Firenze che per l'occasione avrebbe creato un capitolo ad hoc dal tit...

Il Trota, il Candeggina e quelle ripetizioni così costose

Certo, non stupisce, però è bene rifletterci un po' sopra.   Sparito (momentaneamente) dalla scena politica Berlusconi con il suo circo di casi umani promossi a ministri, si è accartocciata la diga...