Skip to main content

Il governo Monti vi augura un sobrio benvenuto nel Medioevo

 |  Redazione Sconfini

Italia 2012: il governo Monti vi augura un sobrio benvenuto nel medioevo!

Potrebbe forse essere questo uno slogan vincente su cui puntare per attirare turisti in cerca di emozioni antiche o investitori internazionali pronti a scommettere sul "futuro". Il richiamo al medioevo non è affatto casuale se osservate con un minimo di attenzione le fotografie pubblicate su Oggi e che rendono testimonianza di quanto a cuore il governo ha le segnalazioni dei cittadini su come tagliare la spesa pubblica (sprechi), su come rendere più efficiente la pubblica amministrazione e così via.

Solo sul tema della spending review sono arrivati circa 100.000 consigli. Ma come sono arrivati questi consigli? Basta andare nella sezione Dialogo con il cittadino presente sul sito del Governo e poi entrare nell'apposito form. A questo punto basta compilare un form di contatto inserendo anche il vostro consiglio et voilà il Governo avrà ricevuto il vostro prezioso parere.

Ad una prima occhiata sembra però mancare qualcosa: perché non c'è un menu a tendina (la cui realizzazione e implementazione potrebbe costare forse 100 euro) che stabilisca a priori il ministero/ufficio presso cui quel consiglio deve essere rivolto?

Se decine di migliaia di consigli finiscono in un unico calderone come diavolo si può fare a inoltrarlo ai politico e ai dirigenti ministeriali competenti?

La risposta, ahinoi, è da trovarsi nell'immagine pubblicata da Oggi e che mostra alcuni dei dieci funzionari ministeriali incaricati di smistare le decine di migliaia di mail che arrivano attraverso il sopracitato form di contatto. In pratica 10 persone pagate da tutti noi (costo annuale medio ipotizzabile per tutti loro: 500mila euro l'anno) stampano SU CARTA ognuno dei consigli dei cittadini (pensate al costo decine di migliaia di fogli di carta, inchiostro della stampante e relativa usura, assistenza tecnica, costi di archiviazione), selezionano i consigli per contenuto e manualmente creano delle pile di fogli da portare a mano ai responsabili ministeriali.

Come al solito un'operazione elefantiaca per una cretinata che anche uno studente delle medie avrebbe risolto in maniera più intelligente.

Siamo in mano a una manica di vecchi deficienti arteriosclerotici con gravi disturbi mentali, fermi a quando si usava penna e calamaio! Bisogna fermarli immediatamente, altrimenti tutte le "grandi sfide" verso cui ci porteranno saranno come portare in guerra un esercito di antichi romani in formazione testuggine guidate un banchiere che ricorda ancora con nostalgia il tempo della clava, contro le forze speciali dei marines fiancheggiate da droni e aerei invisibili.

---

 

diventa fan su facebook

 


Altri contenuti in Politica

Settennato al Quirinale? No, a San Vittore

Dopo 7 ore di camera di consiglio i giudici del Tribunale di Milano hanno condannato Berlusconi a 7 anni in primo grado per prostituzione minorile e concussione. Peccato abbiano avuto fretta. Comun...

Essere di destra, oggi, in Italia

Dopo le “purghe” che alla fine della “Prima Repubblica” avrebbero dovuto moralizzare le malefatte di cui si erano resi responsabili un po’ tutti i partiti, ma delle quali rimasero vittime principal...

Giornalisti precari: la Fornero non vuole che siano equamente compensati

Dicembre 2006: il Consiglio Nazionale dell'Ordine dei Giornalisti vara il tariffario dei compensi minimi per i giornalisti "free lance" (leggi precari). Qui trovate tutti compensi previsti da quest...

Il futuro dell'Italia in mano ai pentiti di mafia e a 300mila cittadini onesti

Come si sveglierà l'Italia domenica 6 dicembre? Sarà ancora la stessa? Il 4 e il 5 dicembre sembrano essere giorni cruciali per il futuro del governo Berlusconi in virtù dei due appuntamenti chiave...

Il governo Alfetta for dummies

Il primo assaggio di cosa ci sarebbe capitato era rintracciabile nella scelta del bugiardo Napolitano (che per ben due volte ha promesso di chiudere con i suoi atti pubblico ben sapendo che già si ...