Skip to main content

Gelmineide

 |  Redazione Sconfini

Il pozzo senza fondo dell'ignoranza della gens berlusconiana continua a scavare nuove voragini nella cultura e nel buon senso degli italiani.

 

Non bastava la mega bestemmia scientifica annunciata con il più farsesco dei comunicati politici (almeno negli ultimi 150 anni) che, a firma della Ministra della Pubblica Istruzione (!), dell'Università (!!) e della Ricerca (!!!) affermava:

Rivolgo il mio plauso e le mie più sentite congratulazioni agli autori di un esperimento storico. Sono profondamente grata a tutti i ricercatori italiani che hanno contribuito a questo evento che cambierà il volto della fisica moderna. Il superamento della velocità della luce è una vittoria epocale per la ricerca scientifica di tutto il monto.

Alla costruzione del tunnel tra il Cern ed i laboratori del Gran Sasso, attraverso il quale si è svolto l'esperimento, l'Italia ha contribuito con uno stanziamento stimabile intorno ai 45 milioni di euro.

Inoltre, oggi l'Italia sostiene il Cern con assoluta convinzione, con un contributo di oltre 80 milioni di euro l'anno e gli eventi che stiamo vivendo ci confermano che si tratta di una scelta giusta e lungimirante.

Naturalmente tutto, ma proprio tutto, è falso. In perfetto berlusconic style non è stato ancora dimostrato ufficialmente che la velocità della luce è stata superata, non è una vittoria epocale per nessuno (tranne per colui che potrebbe vincere il Nobel per la Fisica forse), non esiste nessun tunnel (perfettamente dritto e sotterraneo!!!) di 732 chilometri tra il Cern e i laboratori del Gran Sasso e naturalmente non esiste alcun contributo italiano di 45 milioni per la costruzione di questo tunnel che non esiste.

Inoltre sarebbe anche un insulto alla matematica: la Tav che dovrebbe passare per una ventina di chilometri sotto un monte in val di Susa dovrebbe costare 20 miliardi di euro non è un'opera un po' meno complessa del tunnel gelminico, lungo quasi 40 volte tanto, interamente sotterraneo, perfettamente dritto in barba alle Alpi, i laghi, le pianure e gli Appennini?

Che miracolo ha fatto il governo per contenere a questi livelli la spesa?

Ironie a parte, ci si è messa pure la risposta dell'ufficio stampa del ministero alla valanga di insulti e di prese per i fondelli che Gelmini e banda si sono presi nelle ultime ore. Nel loro comunicato si denuncia l'esistenza di una polemica ridicola e destituita di ogni fondamento perché:

Il tunnel a cui si fa riferimento è quello nel quale circolano i protoni dalle cui collisioni ha origine il fascio di neutrini che attraversando la terra raggiunge il Gran Sasso.

Capito, capra di un italiano? Se il ministero dice "tunnel di 732 tra il Cern e i laboratori del Gran Sasso" tu devi capire "tunnel di 27 che si trova sotto Ginevra". Vi rendete conto della spocchia di questa gentaglia? Ti danno la colpa di aver letto male quello che loro hanno scritto.

Così, se ti diranno che l'Italia è in bancarotta economica e morale per colpa di questi leccapiedi e zerbini tu devi capire "la crisi abbiamo superata meglio degli altri e ora è alle spalle". Peccato che si trovi giusta giusta all'altezza del buco del culo. Anzi del tunnel.

---

P.S. Alcuni lettori ci suggeriscono di diffondere questo divertente premio satirico che potete trovare su Facebook al seguente indirizzo: http://www.facebook.com/pages/PREMIO-GELMINI-SARTA-SUBITO-II-EDIZIONE/230691160287603

---

 

diventa fan su facebook

vota su oknotizie

crediti immagine: sciclipress.com

 


Altri contenuti in Politica

Stella polare: questioni di punti di vista

Nei giorni in cui metà della dirigenza del Pdl viene indagata per corruzione, concussione, appropriazione indebita, logge segrete, abusi d'ufficio, e chi più ne ha più ne metta e un'altra buona pa...

Legge elettorale: immaginate Renzi e Berlusconi negli Stati Uniti

Il discusso incontro tra Renzi e Berlusconi, che hanno giocato a fare gli statisti nella sede del Pd per stipulare l'accordo sulla legge elettorale (e sulla riforma costituzionale che ovviamente Be...

Renzistere! Renzistere! Renzistere!

Ancora una volta, purtroppo, siamo stati delle attendibili Cassandre. Su Matteo Renzi, già nell'aprile 2013 avevamo messo in guardia gli elettori delle primarie sul personaggio che il mainstream di...

Elezione di Grasso, il fallimento del Pd, la buccia di banana di Grillo

Diciamoci la verità, ci sono cose ben più importanti della scelta di 12 senatori M5S di votare Grasso al ballottaggio anziché votare scheda bianca. Ci sarebbero un centinaio di provvedimenti da pre...

Favia sceglie Ingroia, tradimento o scelta condivisibile?

Alla fine Giovanni Favia ha ceduto alle lusinghe di Ingroia e sarà candidato "blindato" alla Camera con le liste di Rivoluzione Civile. L'ex alfiere del Movimento 5 Stelle, primo consigliere region...