Skip to main content

Enrico Letta: il kamikaze moderno

 |  Redazione Sconfini

Un genio, solo un genio poteva auto-smascherarsi in modo così pacchiano.

 

C'è l'ha fatta Enrico Letta (vicepresidente del Pd, partito tecnicamente di sinistra e quindi antiliberista e antiberlusconiano) il nipote di Gianni Letta, prode scudiero di Berlusconi dalla notte dei tempi.

In un'intervista al Corriere della Sera (leggibile su adnkronos) che però non viene pubblicata su corriere.it ma solo sull'edizione cartacea, l'ottimo Letta manda a soqquadro venti anni di finta opposizione del suo partito e dei suoi predecessori al berlusconismo. Opposizione peraltro giudicata finta da praticamente tutti i cittadini informati, al punto che Grillo da anni chiama Pdmenoelle a dimostrazione della sua subalternità al Pdl.

Insomma, dopo una serie di castronerie di minor rilevanza, Letta esce alla scoperto, come un aviatore giapponese estratto per fare il kamikaze sulle corazzate americane nel 1944: "Preferisco che i voti vadano al Pdl piuttosto che dispersi verso Grillo".

Insomma, meglio Berlusconi o il suo maggiordomo Alfano che semplici e onesti cittadini, visto che Grillo non può candidarsi. E' quello che certamente pensa il 90% dell'élite democratica da D'Alema in testa ma che non hanno mai avuto il coraggio di dire.

Qui hanno capito di rischiare forte. Hanno inteso di poter perdere tutto entro pochi mesi e pur di restare in sella questi debosciati sono pronti ad allearsi tra loro! Pd e Pdl, magari con Sel, Udc e Fli, democristiani, teodem, berlusconiani, fascisti, mafiosi, piduisti e comunisti: tutti uniti per continuare a mingere la sacra mammella dei contribuenti italiani.

Ad ogni modo il Movimento 5 Stelle ringrazia e passa all'incasso: quanti elettori del Pd possono pensare ancora di votare un partito i cui vertici si esprimono in questo modo? Ecco la vera campagna a costo zero del M5S: i voti li portano gli altri...

---

foto: pdferrara.it

 

diventa fan su facebook

 


Altri contenuti in Politica

Al di sopra di ogni sospetto

La fonte, Il Corriere della Sera, sembra tutto sommato attendibile, ma resta la sensazione che queste dichiarazioni di Silvio Berlusconi possano essere uno scherzo d'aprile in ritardo. Ora che è pr...

Il Re Mida al contrario colpisce ancora

C'era una volta Re Mida. Tutto quello che toccava diventava oro. In tempi più recenti i nostri posteri rideranno del Re Mida al contrario, il premier che (quando va bene) trasforma tutto in letame...

Ancora 996 annunci e finalmente sarà finita

"Per dimostrare che non sono un malato di annuncite ho fatto realizzare il sito passodopopasso.it per dar corpo al cronoprogramma che annunciamo oggi". Più o meno queste sono state le parole di Mat...

Esclusiva dell'Espresso: ecco il papello della trattativa Stato Mafia

Clamoroso scoop del settimanale Espresso che, attraverso Lirio Abbate pubblica e spiega il "papello" della trattativa aperta tra Cosa Nostra e Stato nell'estate del 1992, a cavallo tra le stragi de...

Il discorso di Napolitano sarà un flop. Tutti sul carro dei boicottatori

E' praticamente certo che quello che terrà il presidente Napolitano domani sarà il discorso di fine anno meno seguito della storia italiana almeno da quando esiste l'Auditel (1984). Sono lontani i ...