Skip to main content

Da Cogne a Sesana. Dopo Annamaria Franzoni, un'altra madre uccide i suoi figli

 |  Redazione Sconfini

 

Soffocati dalla madre. Forse non esiste una morte peggiore per un bambino, e in molti non possono neppure immaginare che possa accadere, eppure un dramma familiare di questo tenore è veramente successo, a Sesana in Slovenia a pochissimi chilometri da Trieste. Una vicenda che ricorda molto da vicino il drammatico episodio di Cogne, dove nel 2001, Annamaria Franzoni ha ucciso - almeno così sembra dopo il primo processo - il figlioletto Samuele in preda a un raptus di follia.

Nel caso Sloveno, dall'altra parte delle Alpi, non ci sarà bisogno di grandi processi e non ci saranno probabilmente colpi di scena: la madre, al momento rinchiusa e piantonata in un ospedale psichiatrico, ha ucciso, soffocandoli, i suoi due figli. La donna, di 35 anni, Kristina Mislej viveva un periodo di forte depressione dopo la perdita del lavoro (svolgeva l'attività di estetista in Italia, a Opicina, una frazione di Trieste) e la recente separazione dal marito. Secondo alcuni abusava di alcol nell'ultimo periodo. Le due vittime, sono Mitja di 4 e Ema di soli 2 anni.

sesana, sezana, mappa slovenia, madre infanticidaDopo il delitto la donna, poco dopo la mezzanotte, ha telefonato al padre, un medico in pensione dicendo: "Leggo le favole ai piccoli, ma loro non respirano". Intuita la gravità della situazione l'uomo si è precipiato nell'appartamento della figlia, in uno stabile anni '70 della Jugoslavia comunista titina, e ha inutilmente tentato di rianimare i bambini.

Disperato il padre, Edward Gorup, cameriere che aveva vanamente tentato di ottenere in tribunale l'affido congiunto della prole. Davanti al portone dello stabile due lumini, alle finestre bandiere della Slovenia a mezzasta e listate a lutto. Nell'asilo frequentato dai due bambini tante domande difficili cui dare una risposta.


Altri contenuti in Mitteleuropa

Austria sotto shock: è morto Haider.

Era anticonvenzionale. Era seguitissimo. Era controverso. Era un vincente. Joerg Haider, leader dell'estrema destra austriaca e governatore della Carinzia è morto nella notte tra venerdì e sabato s...

Gdf Trieste: maxi sequestro di sigarette

La Guardia di Finanza di Trieste ha effettuato un maxi sequestro di sei tonnellate di sigarette di contrabbando dal valore di circa un milione e mezzo di euro. Le sigarette sono state sequestrate d...

Il caso Slovenia. I ministri si riducono lo stipendio

  Simbolico ma significativo atto di responsabilità da parte dei ministri della piccola repubblica di Slovenia. Finito il tempo delle vacche grasse, i componenti dell’esecutivo di Lubiana hanno dec...

Austria: crollano i socialdemocratici, vince la destra

Brusca svolta a destra in Austria. Crollano i popolari e i socialdemocratici, che forse dovranno dire addio al cancellierato. E' un esito elettorale in parte inatteso quello che ha vissuto il paese...

Bambini italiani scelgono di fare la prima elementare in Slovenia. Effetto Gelmini?

  Un po' per questioni logistiche, un po' perché nella mentalità collettiva i confini stanno veramente cadendo e un po' perché il Decreto Gelmini proprio non convince moltissime famiglie italiane, ...