Skip to main content

Mettiamoci una croce sopra

 |  Redazione Sconfini

bandieradiguerrareich"Mettiamo la croce sulla bandiera italiana". Roberto Castelli (Lega Nord 29/11/2009).

 Se non fosse un onorevole della Repubblica Italiana ci sarebbe da ridere e invece proprio per questo motivo c'è da piangere. Castelli è un personaggio di spicco di quel partito il cui leader Umberto Bossi pochi mesi fa disse: "Io con la bandiera italiana mi ci pulisco il culo". Ed è anche il personaggio di spicco di quello stesso partito che poche settimane fa dichiarò guerra alla Chiesa cattolica ammonendo di rivedere il Concordato e abolire l'8 per mille.

Ora che però Cristo è tornato elettoralmente "di moda" persino i seguaci di Eridano il Bifolco seppelliscono l'ascia di guerra con la Chiesa e si riappropriano di un simbolo che evidentemente non conoscono, forse a causa di troppe bevute dell'acqua del Po o dei troppi matrimoni celtici celebrati negli ultimi mesi.

Il simbolo della croce è presente in molte bandiere soprattutto europee, in particolare nei paesi scandinavi (Finlandia, Danimarca, Norvegia, Svezia, Islanda) ma è presente in qualche modo anche nella bandiera Svizzera e Inglese. Non sempre il collegamento è alle radici cristiane delle popolazioni, ma è un elemento iconografico molto presente però ben integrato con la bandiera nazionale.

Solo in un caso storico, a memoria d'uomo, ci si ricorda di un caso (oltre 70 anni fa) di un altro "cervello" che ha pensato di applicare una croce su un tricolore. Era Adolf Hitler che nel 1935 propose la bandiera della Guerra del III Reich.

Forse con questo precedente sarebbe meglio evitare di spingere il confronto politico oltre su questo tema.

---

Vuoi diventare fan di Sconfini su Facebook ed essere sempre aggiornato sulle notizie che ti proponiamo? Clicca qui!

Ti è piaciuta la notizia? Clicca qui e vota OK (in alto a sinistra). Grazie!


Altri contenuti in Perla del giorno

Italia fuori dal mondiale. Bossi parla a vanvera e porta pure sfiga

L'Italia è fuori dal Mondiale. Una grande tristezza si è impossessata del Paese. Ma cerchiamo anche il lato positivo. Per una volta tutti possono avere la situazione ben chiara: la Slovacchia non...

Secondo il fratello del Trota i gay sono un'etnia

Altro che Darwin o Mendel, qui siamo al cospetto di un genio della biologia, di un esperto evoluzionista, celeberrimo antropologo e illustre genetista. Naturalmente parliamo di Riccardo Bossi, frat...

Tremonti pentito

"Non credo che la mobilità sia di per sè un valore. Per una struttura sociale come la nostra, il posto fisso è la base su cui costruire una famiglia. La stabilità del lavoro è alla base della sta...

Lapsus o confessione?

"Ho speso più di 200 milioni per pagare consulenti e giudici". Silvio Berlusconi 09/10/09. Un "lapsus" che ha fatto subito sorridere gli astanti che hanno ascoltato l'esternazione del Cavaliere, ch...

Berlusconi: se mi condannano non mi dimetto

«Ho ancora fiducia nell'esistenza di magistrati seri che pronunciano sentenze serie, basate sui fatti. Se ci fosse una condanna in processi come questi, saremmo di fronte a un tale sovvertimento de...