Skip to main content

Stracquadanio: vendersi per fare carriera. Si può! Eh no, la legge dice che è un reato

 |  Redazione Sconfini

Qualche deputata o qualche ministra sta per fare outing? Forse sì e allora sotto con i servi per metterci una pezza.

stracquadanioDopo che la finiana Angela Napoli aveva dichiarato che "è possibile che qualche ragazza si sia prostituita per fare carriera politica nel Pdl" (capirai che scoperta...), ora è la volta del mitico Giorgio Stracquadanio uscire dalla prima linea facendo come al solito il kamikaze berlusconiano: "Se anche una deputata o un deputato facessero coming out e ammettessero di essersi venduti per fare carriera o per un posto in lizza non sarebbe una ragione sufficiente per lasciare la Camera o il Senato".

Il grande giurista Stracquadanio forse non conosce la legge italiana e (a parte l'inezia che nel nostro Paese è vietata la prostituzione) più precisamente l'art.416-ter del codice penale. In pratica stiamo parlando del cosiddetto voto di scambio inserito tra i delitti contro l'ordine pubblico. La legge chiarisce che è reato chi ottiene la promessa di voti prevista dal terzo comma del medesimo in cambio della erogazione di denaro. Ma è giurisprudenza consolidatissima allargare l'interpretazione al rapporto diretto fra politico ed elettore che si viene a creare: non solo denaro, ma anche una raccomandazione per un posto di lavoro. Pena prevista? Da 1 a 4 anni.

All'epoca in cui fu scritta questa legge non si poteva neanche immaginare che sarebbe esistito un Calderoli in grado di far votare dal Parlamento il porcellum e quindi il "posto di lavoro" non si poteva pensare potesse essere lo scranno di Montecitorio. Ora però i tempi sono cambiati e lo "scambio" viene fatto in natura.

La bella donna paga e il vecchio porco incassa. Anzi, per essere più precisi, è la bella donna che "incassa". In tutti i sensi. La bella donna, derubricata a mignotta, vivrà agiatamente e godrà di una bella pensione oltre a un monte di benefit spaventoso per tutta la vita. Neppure esercitando la professione per decine di anni ci si potrebbe garantire un successo così dorato.

Un bel messaggio a tutte le ragazze giovani, carine e disponibili d'Italia. Tiratevi giù le mutande per una volta e vi sistemate. Citofonare Pdl (Prostitute della Libertà).

---

diventa fan su facebook


Altri contenuti in Politica

Genchi, intervistato da Sky TG24, smonta il caso intercettazioni sbandierato da Berlusconi

Intervistato da Sky TG24, Gioacchino Genchi, parla a ruota libera del "caso" giuridico politico della settimana. Al presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, che aveva parlato del possibile più ...

In un'immagine il perché il Pd non vuole Grillo

Il Pd nega definitivamente (?) la tessera a Beppe Grillo, che sta conducendo una sua personale battaglia per potersi candidare alle primarie del 25 ottobre. L'establishment del partito ha veramente...

The Guardian: Italia, l'ombra del fascismo

La fusione di Forza Italia e Alleanza Nazionale nel Popolo delle Libertà, il cui congresso inaugurale ha imperversato a reti quasi unificate nel corso dello scorso week end, è stato guardato con di...

Il pizzino di 1816 a 2232, i culi a tarallo e la "maggioranza compatta"

Tessera P2 n.1816 (alias Silvio Berlusconi), dopo aver sentito l'efficace - incredibile ma vero! - intervento di Franceschini ieri alla Camera, si è ricordato degli insegnamenti dell'amico dell'am...

Fini vs Berlusconi: sta cercando di comprare deputati e senatori della minoranza

Il metodo parrebbe essere sempre quello. Per far cadere il governo (altrui) o per garantire la prosecuzione di quello proprio occorre convincere in un modo o nell'altro qualche senatore o deputato ...