Skip to main content

Sfida in tv. Grillo stravince su Renzi e Berlusconi

 |  Giuseppe Morea

Quella di ieri è stata una serata molto importante per capire il livello di interesse che il pubblico ripone nei principali leader dei tre partiti più gettonati nelle urne.

Non era mai successo che tutti e tre fossero quasi contemporaneamente ospiti in altrettanti trasmissioni televisive. Il risultato in termini di ascolti premia in modo clamoroso la potenza televisiva di quello che resta ancora oggi uno dei migliori monologhisti del mondo dello spettacolo, Beppe Grillo, a prescindere dal suo nuovo format politico.sfidashare

Di colpo, nonostante fosse sfavorito dalla seconda serata rispetto agli avversari, è emerso il maggiore interesse che il Movimento 5 Stelle suscita nel pubblico. Non è detto che ciò si tramuti in vittoria elettorale, anzi, però è un indizio.

Renzi era ospite di Piazzapulita e ha registrato in prima serata il 4,49% di share con 1.115.000 spettatori.

Berlusconi era a Quinta Colonna ed è rimasto indietro di pochissimo rispetto al premier quanto a spettatori ma ha avuto un share in quel momento leggermente migliore: 4,74% di share con 1.107.000 spettatori.

Grillo era a Porta a Porta in seconda serata e la sua performance è fuori portata rispetto ai suoi avversari: 26,88% di share e 4.276.000 milioni di spettatori.

Domenica scopriremo se è in arrivo un nuovo boom del M5S anche nelle urne.

---

 


Altri contenuti in Politica

Governo appeso a un filo. La chierezza del M5S, i sotterfugi e i ricatti degli altri

Siamo arrivati al momento topico di questo travagliato inizio di legislatura. Lo scontato "vade retro" del M5S (discutibile ma immutabile da un mese a questa parte) è un simbolico contraltare ai si...

In caso di nuove elezioni il Pd rispetterà il suo Statuto?

All'art.22 comma 2 dello Statuto del Pd è possibile leggere: "Non è ricandidabile da parte del Partito Democratico per la carica del Parlamento Nazionale ed Europeo chi ha ricoperto detta carica pe...

Estort

Braccato dai magistrati, probabilmente a un passo da una lunga serie di condanne, costretto a sorbirsi ogni giorno i rutti di Bossi, accerchiato da decine di mignotte che gli "estorcono" denaro, ri...

Napolitano tenta il salto della quaglia sul carro grillino

Tutto si può dire di Napolitano tranne che non sia bravo a fiutare la direzione che prenderà la politica nell'immediato futuro. Il voltagabbana Casini è solo un dilettante rispetto alle giravolte ...

Finalmente un legge sul lavoro. O meglio, del doppio lavoro. Dei parlamentari

Ma chi l'ha detto che Parlamento e Governo sono impegnati solo ad assicurare l'impunità processuale a Berlusconi (e Fitto, e Dell'Utri, e Castelli, e Cosentino, e Moratti e Castelli) e a soffocare ...