Skip to main content

Londra. Addio cecità da invecchiamento. Grazie alle cellule staminali

 |  Redazione Sconfini

La più comune causa di cecità è quella legata all'invecchiamento ed è chiamata tecnicamente degenerazione maculare senile (AMD). Stando ad un articolo pubblicato dal Times Online, questa diffusissima patologia - che rappresenta anche la prima causa di cecità - potrebbe essere sconfitta grazie alle cellule staminali.

occhio, degenerazione maculare, vista, cellule staminali, embrionaliA darne la notizia i ricercatori dell'Istituto di Oftalmologia dell'University College di Londra e del Moorfield Eye Hospital. Gli scienziati avrebbero sviluppato la terapia di cellule staminali in grado di curare l'AMD e sono già arrivati nella fase in cui stanno attendendo il via libera della comunità scientifica che dovrebbe approvarne la procedura clinica. Il loro obiettivo è si iniziare la sperimentazione entro due anni.

"Con il nuovo trattamento - ha spiegato il Professor Pete Coffey, direttore del Progetto di Londra per la cura della cecità - le cellule staminali embrionali si trasformano in repliche delle cellule mancanti. Esse vengono poi poste su una membrana artificiale che viene inserita nella parte posteriore della retina".

Stando alle dichiarazioni dei ricercatori, il trattamento dovrebbe durare meno di un'ora e ben presto potrebbe rientrare tra i comuni interventi ambulatoriali.


Altri contenuti in Medicina

Test genetici e salute: il nostro destino è già scritto?

La genetica contemporanea deve trovare nelle scienze sociali alleanza e collaborazione per dare più informazioni e in forma congrua. Questo il punto fermo del workshop organizzato a Trieste nell’am...

Nevralgia del trigemino, una scossa dolorosa

Colpisce una persona su 25.000 e si stima che ogni anno 15.000 nuovi casi vengano diagnosticati. Esordisce con un dolore improvviso del volto, che coglie in maniera esplosiva ed inaspettata, avvert...

La microchirurgia refrattiva

“I migliori risultati si ottengono nelle miopie medie o basse. In questo gruppo il 90% dei pazienti elimina definitivamente gli occhiali mentre il 10% riduce la dipendenza dagli occhiali, ossia li ...

Sclerosi multipla e ricerca: il futuro diventa sempre più promettente

Malattia cronica che colpisce il sistema nervoso centrale, la sclerosi multipla è una patologia che determina un progressivo deterioramento del sistema nervoso, con tutta una serie di conseguenze c...

Sclerodermia, l’importanza di una diagnosi precoce

La sclerosi sistemica è una malattia cronica, progressiva di tipo autoimmune (letteralmente significa “pelle dura”) che causa ispessimento e perdita di elasticità della cute, e fibrosi degli organi...