Skip to main content

L'Anm: con la legge sul processo breve salterebbero il 50% dei processi

 |  Redazione Sconfini

giustiziaAncora non sono dati esaustivi perché ancora non coprono tutti i tribunali italiani, ma sono molto significativi. Se la discussa legge cosiddetta sul processo breve secondo l'Anm salterebbero il 50% dei processi penali attualmente pendenti.

 

Sbugiardato nel peggiore dei modi il Guardasigilli Alfano che la scorsa settimana aveva dichiarato (nella totale assenza di dati), che sarebbero saltati solo l'1% dei procedimenti.

L'impatto dell'ennesima legge Salva Berlusconi (imputato nei processi Mills e Mediaset) avrebbe stavolta un impatto devastante sull'intero paese. Riusciranno i veti trasversali ed extraparlamentari a bloccare questa riforma? Più precisamente: sarà prescritto il 50% dei procedimenti pendenti a Roma, Bologna e Torino; mentre a Firenze, Napoli e Palermo, l'estinzione riguarderà una percentuale di procedimenti compresa tra il 20 e il 30 per cento.

Critico Alfano: "Spieghino oppure giocano con i numeri"

La controreplica: "Si tratta - spiega il segretario Giuseppe Cascini - di un'analisi a campione fatta nei principali distretti del Paese e che tiene conto dei contenuti del disegno di legge e della prevedibile durata dei dibattimenti"

---

Vuoi diventare fan di Sconfini su Facebook ed essere sempre aggiornato sulle notizie che ti proponiamo? Clicca qui!


Altri contenuti in Perla del giorno

Ammucchiate ad personam

Bersani torna dalle ferie e si ridesta dal profondo torpore che l'aveva colto il giorno dopo la sua elezione a segretario del Pd e propone una sorta di patto tra i partiti riformisti e moderati per...

Calderoli: chi decide le sorti del paese votando le leggi deve essere eletto, non nominato

 La nomina dei 4 nuovi senatori a vita sta facendo esplodere la tensione nel centrodestra. Al punto da ascoltare Calderoli (padre del porcellum, la legge elettorale che cozza con Costituzione e con...

Deliri padani

Umberto Bossi sul rischio di imminente caduta del Governo Berlusconi: "Noi abbiamo fatto leggi pesantissime contro la mafia e quindi c'era il rischio che se la pigliassero con Berlusconi" (05/10/09...

Madonna, la pericolosa comunista

Certo, il mellifluo Klaus Davi l'ha un po' incitata. Però Gabriella Carlucci si è superata ancora.   Contattata telefonicamente dal massmediologo sul caso scoppiato attorno alla celeberrima icona p...

Leggi ad libertatem personae

"Non voglio più parlare di queste cose, sono leggi 'ad libertatem' e mi indigno soltanto quando sento queste cose, e io non voglio indignarmi". Silvio Berlusconi 11/01/2009. Proseguendo coerente ne...