Skip to main content

Canale 5 pedina il giudice Mesiano

 |  Redazione Sconfini
mesianopedinatoPensavamo che l'impeccabile accoppiata "giornalistica" Mattino 5 - Il Giornale avesse toccato il fondo con il fidanzato inventato dell'illibata Noemi Letizia, con la bufala di Genchi spione di tutti gli italiani o con la truffaldina informativa contro l'ex direttore di Avvenire Dino Boffo. E invece no! Ora c'è un nuovo nemico da colpire: è il giudice Raimondo Mesiano, quello che è stato protagonista della decisione di condannare civilmente la Fininvest a pagare 750 milioni di euro alla Cir di De Benedetti per averle rubato la Mondadori molti anni fa attraverso la corruzione di un giudice.

Ieri a Mattino 5, un imbarazzante Brachino e il vicedirettore del Giornale Sallustio hanno ampiamente superato la soglia del ridicolo facendo pedinare il giudice Raimondo lo scorso week end in giro per Milano, bollandolo come "stravagante" e facendo sottintendere che ha poco gusto nel vestire, che fuma molto e che ha comportamenti strani.

In realtà l'uomo semplicemente è andato a tagliarsi i capelli e a farsi fare la barba e poi si è seduto su una panchina prima di andarsene via per i fatti suoi.

Sono seguiti altri attacchi non dimostrati riguardo ai ritardi per un'udienza su un tubo rotto e di un presunto brindisi nel 2006 in un ristorante dopo aver appreso che Berlusconi aveva perso le elezioni, seguito da una considerazione personale: "dovrebbe dimettersi". Ma da dove, dal momento che in quel momento non ricopriva nessun incarico politico? Dal Milan? Da Mediaset? Da Banca Mediolanum? Da Mondadori? Boh!

Per la serie: quando pensi di aver toccato il fondo, c'è sempre qualcuno pronto a scavare una buca più profonda.

Clicca qui per vedere il video.

---

Ti è piaciuta la notizia? Clicca qui e vota OK (in alto a sinistra). Grazie!


Altri contenuti in Approfondimenti

La galleria di Barritteri. E' questo il legittimo impedimento?

Pochi giorni fa abbiamo riferito del "legittimo impedimento" che non avrebe consentito a Berlusconi di partecipare all'udienza per il processo Mills: "c'è in programma il Consiglio dei Ministri" ha...

Il colpo di fulmine: verità o inganno dei sensi?

Possiamo considerarla una buona notizia oppure una mortale condanna, resta il fatto che secondo autorevoli studiosi gli esseri umani sono geneticamente destinati ad innamorarsi. E, ovviamente, non ...

Tutto attorno a noi è turbolento

Il fumo di una sigaretta, l’acqua che bolle, l’aria che entra da una finestra: sono ogni giorno attorno a noi, eppure non sempre ce ne accorgiamo. Sono le turbolenze, un fenomeno naturale quanto co...

Le inquietanti motivazioni della censura della Rai al trailer del film Videocracy

Cos'hanno in comune Iran, Cina, Cuba, Afghanistan, Libia ecc. con l'Italia? La censura delle televisioni di Stato ad argomenti anche velatamente antigovernativi. La Rai, ormai somigliante ad una z...

Mobbing: gli spettatori silenziosi non lo contrastano

Da una ricerca commissionata nel 2002 dal Centro di Riferimento Italiano dell’Agenzia Europea che si occupa di sicurezza e salute del lavoro, è emerso un dato che pone l’accento su una priorità in ...