Skip to main content

Mangiare ciliegie riduce il colesterolo

 |  Redazione Sconfini

Anche le ciliegie aiutano a ridurre il livello di colesterolo nel sangue. La notizia è stata recentemente comunicata dalla Coldiretti, che ha appunto riferito i risultati di una ricerca portata avanti negli Stati Uniti da E. Mitchell Seymour, ricercatore sulle cardiopatie dell’Università del Michigan (USA), e pubblicata nel maggio 2007.

 

Lo studio è stato condotto su topi da laboratorio: quelli alimentati con l’aggiunta di polvere di ciliegie acide presentavano un più basso livello di colesterolo e trigliceridi nel sangue, meno accumulo di grasso nel fegato e stress ossidativo, rispetto ai topi che seguivano una dieta normale. I benefici effetti sulla salute sarebbero dovuti alla presenza nelle ciliegie di un più alto contenuto di sostanze ad effetto antiossidante (antociani).

 

“Anche se occorreranno ulteriori verifiche, i risultati ottenuti – chiarisce la Coldiretti – sono ritenuti incoraggianti anche per la salute umana, soprattutto nei Paesi più sviluppati dove l’eccesso di colesterolo è il maggiore responsabile di malattie cardiovascolari anche nelle nuove generazioni, con ben 100.000 bambini italiani che soffrono di ipercolesterolemia”.

 

tratto da www.farmaciadigretta.it 

 

  
In collaborazione con Help!

 

 


Altri contenuti in Farmacia

Italiani poco attenti alla salute dei propri occhi

Sono ancora tanti gli italiani che oggi non conoscono i pericoli per gli occhi provenienti dai raggi UV. È quanto emerso da un sondaggio fatto dalla Soi, la Società Oftalmologica Italiana, secondo ...

Problemi all’udito, il pericolo viene oggi dai lettori MP3

Almeno un terzo dei ragazzi che utilizzano lettori MP3 per ascoltare musica rischiano di riportare danni permanenti all’udito. È quanto emerso da una ricerca effettuata da alcuni studiosi australia...

Sì ad anticoncezionali nelle scuole

E' unanime il parere di ginecologi e medici di famiglia: è necessario introdurre nelle scuole superiori la distribuzione diretta e controllata di anticoncezionali. Nel nostro Paese, infatti, solo l...

L'aromaterapia non sembra essere efficace

Per quanto piacevoli, gli oli profumati non hanno effetto alcuno sulla fisiologia organica. È quanto emerso dal rapporto del primo studio scientifico americano che ha studiato gli effetti dell’arom...

Diabete tipo 2: il caffè fa bene o no?

I pazienti affetti da diabete di tipo 2 dovrebbero evitare di consumare molti caffè. Secondo un nuovo studio condotto da un gruppo di ricercatori della Duke University Medical School di Durham e pu...