Skip to main content

Gli hanno fatto il... quorum

 |  Redazione Sconfini
videopdlaereoreferendumNon è servito il silenzio dei media di regime, non è servita la campagna di discredito sui quesiti referendari né gli inviti rivolti dal Tg1 di andare al mare.

Il fatto che il premier abbia dichiarato di non andare a votare ha solo accentuato la voglia degli italiani di toglierselo dalle scatole. Per quanto piccolo di statura (fisica, morale e politica), il suo cadavere politico risulta ingombrante ormai a tanti, troppi cittadini che con un colpo di reni democratico quasi impensabile fino a pochi mesi fa, ha consentito a tutti i quesiti di raggiungere il quorum.

In attesa che uno degli ultimi servi rimasti fedeli al vecchio satrapo commenti i risultati affermando "è stato sostanzialmente un pareggio" con una qualche strampalata teoria matematica del tipo "il 43% degli italiani che non sono andati a votare sono daccordo con la nostra politica e se sommiamo il 5% circa che ha votato NO all'abrogazione dei quesiti noteremo che siamo in una situazione di equilibrio", occorre ravvisare la percentuale più che bulgara con cui i cittadini che sono andati alle urne si sono espressi: oltre il 95% di loro è fortemente e compattamente contrario alle scelte ambientali, energetiche e giurisdizionali del governo.

Un dato esorbitante, che mal si raccorda agli sbandierati sondaggi da Berlusconi fino a pochi mesi fa: "ho il sostegno del 68% degli italiani". Sì come no, forse il 68% dei lettori del Giornale e di Libero (due ossimori più che due testate), che però, sembra a malapena siano il 5% degli italiani.

E' impossibile che ora Berlusconi si dimetta. Quasi impossibile che la Lega gli tolga la fiducia. Attendiamoci quindi un altro periodo di estesa corruzione e di impresentabili che acquisiranno notevole peso specifico nella galleria degli orrori governativa, di finti litigi per smarcarsi dal Re Merda. Intanto, l'Italia che guarda al futuro ha vinto la sua battaglia.

---

vota su oknotizie

diventa fan su facebook

 


Altri contenuti in Politica

Lodo Alfano illegittimo

La Corte Costituzionale ha bocciato per incostituzionalità il lodo Alfano. In virtù di questa sentenza inappellabile si riaprono tutti i processi civili e penali attualmente pendenti, o in attesa d...

Stracquadanio: vendersi per fare carriera. Si può! Eh no, la legge dice che è un reato

Qualche deputata o qualche ministra sta per fare outing? Forse sì e allora sotto con i servi per metterci una pezza. Dopo che la finiana Angela Napoli aveva dichiarato che "è possibile che qualc...

La Cei ancora contro Berlusconi e Feltri: avvertimento mafioso

vittorio feltri Seppur a malincuore dobbiamo occuparci della squallida vicenda che coinvolge il giornalista al soldo di Silvio Berlusconi, ora direttore de Il Giornale dopo la "brillante" e recen...

Per il Pd l'ennesimo "Bassolino" nella scarpa

Non c'è più un freno alla deriva primorepubblicana che sta investendo il Partito Democratico. Avviatosi con l'intento di rottamare la vecchia classe politica, il fallimento comunicativo e sostanzia...

Governo appeso a un filo. La chierezza del M5S, i sotterfugi e i ricatti degli altri

Siamo arrivati al momento topico di questo travagliato inizio di legislatura. Lo scontato "vade retro" del M5S (discutibile ma immutabile da un mese a questa parte) è un simbolico contraltare ai si...