Skip to main content

Abbandonare la nave! Abbandonare la nave!

 |  Redazione Sconfini

titanicC'era una volta il culto berlusconico. Ora non c'è più. I topi più furbetti (Casini e la sua elevata schiera di tangentari alla Cesa e mafiosi alla Cuffaro) che seguivano il pifferaio magico fin dai suoi esordi nel '94 hanno iniziato ad abbandonare da tempo la dorata nave di Silvio.

Poi è stata la volta di quelli che stavano seduti a scuola in ultimo banco e nel pomeriggio magari facevano i picchiatori fascisti (Fini e gli altri baldanzosi ex camerati), ma strappavano sempre la sufficienza perché in fondo non erano proprio tonti.

Ora stanno iniziando a scappare quei topi che mai avresti pensato potessero abbandonare la nave: Vittorio Sgarbi che a La7 cinguetta testa bassa fianco manco fosse un irriducibile comunista a fianco di Travaglio affermando perentorio che il leader azzurro è troppo vecchio per continuare a comandare è solo uno degli ultimi esempi di voltagabbana dell'ultim'ora.

Tra essi da oggi annoveriamo un altro baciato dalla fortuna (un seggio sicuro in parlamento senza che nessuno l'abbia votato) del berlusconismo: lo sconosciuto deputato Gerardo Soglia. In questa gustosa intervista il povero Soglia tenta ancora di esercitare l'antica arte della leccata di culo (flaccido):

«Presidente (Berlusconi ndr), con tutto il rispetto possibile e anche l’amore filiale e la riconoscenza che le devo per avermi fatto mettere piede a Montecitorio»

Ecco appunto...

«Se non stiamo attenti gli italiani inizieranno a tirarci le monetine. Lei ha la scorta e magari le scansa, io no e le prendo in faccia».

Della serie: finché si trattava di incassare lo stipendio mi turo il naso, ma le monetine in faccia no. Presidé.

«Perché mia figlia deve avere vergogna di dire ai suoi compagni di classe che il papà è parlamentare berlusconiano?».

Povera figliola, come se il padre fosse un boss mafioso, deve nasconderne il mestiere ai compagni di classe.

Soglia, eletto con il Pdl, è passato nel gruppo dei Responsabili, gli amici di Scilipoti per intenderci.

«Mi è stato chiesto di iscrivermi al gruppo dei responsabili per aiutarli a fare numero. Ma fare numero non mi basta più».

Pare che le file degli antiberlusconiani e dei resistenti al regime catodico si stiano ingrossando a vista d'occhio. Quanti altri topi seguiranno chi già si è smarcato? Resteranno i soli Bondi, La Russa, Stracquadanio e Brunetta a difendere i relitti dell'imbarcazione fino all'ultimo momento come fossero gli ultimi giapponesi?

La nave affonda: "Abbandonare la nave, abbandonare la nave!" Ma state certi che stavolta gli italiani onesti non perdoneranno.

---

vota su oknotizie

diventa fan su facebook

 

immagine tratta da esoterya.com

 

 

 


Altri contenuti in Politica

Lo smemorato di Arcore: mai detto di non dare pubblicità alla stampa catastrofista

Eccezionale Silvio. La contraddizioni di Berlusconi, più o meno comiche, non si contano più, ma quella che ci ha regalato ieri a margine della presentazione del programma per il G8 dell'Aquila è tr...

Il fallito, l'autoevirato e il debosciato. E se l'M5S avesse avuto la stessa potenza di fuoco?

La sensazione è che molte cose debbano ancora accadere in questa campagna elettorale breve ma vissuta in apnea dai suoi ultrasessantenni o quasi ottuagenari protagonisti. Monti, pur con una spinta ...

SWG: Movimento 5 Stelle oltre il 20%, il suicidio del Pd visto da Romano Prodi

Appena lo scorso novembre, nelle settimane precedenti all'insadiamento del governo Monti, il Pd aveva una ventina di match point per tornare a Palazzo Chigi se solo si fosse andati a votare in quel...

Sondaggi: McCain sorpassa Obama

Il sorpasso. Stando a Usa Today/Gallup, il candidato repubblicano alla Casa Bianca John McCain ha scavalcato di 4 punti il democratico Barack Obama nella corsa alla presidenza degli Stati Uniti. E'...

Gli hanno fatto il... quorum

Non è servito il silenzio dei media di regime, non è servita la campagna di discredito sui quesiti referendari né gli inviti rivolti dal Tg1 di andare al mare. Il fatto che il premier abbia dichiar...