Skip to main content

Il "saggio" Quagliarello sul Rubygate: "aspetto di vedere i preservativi"

 |  Redazione Sconfini

Tra i vecchi saggi ripescati dal pozzo nauseabondo dell'italica politica ancien régime da un Napolitano in preda alle ultime convulsioni istituzionali, spicca Gaetano Quagliarello.

Nobile esponente del Pdl, Quagliarello (che era radicale all'inizio della carriera politica!) si è avvicinato fin dal '94 al berlusconismo diventando negli ultimi anni caldissimo difensore di Berlusconi e dei suoi "valori".

Già firmatario del ddl 1880 sul processo breve (utile a cancellare tutti i processi a Berlusconi, ma anche a decine di migliaia criminali in attesa di giudizio) fortunatamente rimesso nel cassetto dal Parlamento, Quagliarello si dimostrò saggio ed equilibrato al punto giusto sul caso Englaro: "Per quanto mi riguarda Eluana Englaro non è morta, è stata ammazzata" (video).

Anche quando ci fu il terremoto che devastò l'Aquila Quagliarello si distinse per saggezza: "L'Aquila per chi la conosce è un grande centro storico tra le altre cose molto bello e anche in condizioni difficili e fatiscenti prima del terremoto, questo è il motivo per il quale con una magnitudo simile le vittime che ci sono state a l'Aquila sono state molte". Peccato che i crolli che hanno ucciso la maggior parte delle persone colpirono soprattutto palazzine degli anni 60/70 e fuori dal centro storico.

Ma è sul caso Rubygate che Quagliarello ha dato il meglio di sè.

Fermo sostenitore della tesi "Ruby era considerata la nipote di Mubarak", si è più volte scagliato contro i pm di Milano "che dimostrano accanimento nei confronti di Berlusconi di parte della Magistratura".

Nel 2011 firmò assieme ad altri politici dalla cristallina moralità tra cui Formigoni, una lettera aperta per chiedere ai cattolici italiani di sospendere ogni giudizio morale nei confronti di Berlusconi indagato per concussione e sfruttamento della prostituzione minorile a Milano. Perché anche la legge morale non è uguale per tutti.

Picco inarrivabile la sua sarcastica dichiarazione a difesa del padrone: "Voglio vedere i preservativi" (video).

In attesa di vedere Quagliarello rovistare nella spazzatura di Berlusconi alla ricerca dei preservativi incriminati la domanda al pessimo Napolitano non può che essere: Possibile che tra i saggi individuati non ci sia nemmeno una donna (il 50% abbondante della popolazione italiana) o un grillino (in fondo hanno oltre il 25% dei voti) che siano più saggi di Quagliarello?". Ma chi lo consiglia Napolitano?

---

diventa fan su facebook

 


Altri contenuti in Politica

Ineleggibili ed esclusi: il magico mondo di Zanda e Finocchiaro

La premiata ditta Zanda e Finocchiaro sta cercando di far digerire ai normodotati, una minoranza ma incredibilmente ancora con una voce in capitolo nel Pd, un cavillo che di fatto escluderebbe il M...

Figure di Lega

Molto tempo fa, apostrofare con l'attributo "leghista" una persona era considerato un insulto. Poi la Lega Nord ha vissuto il suo picco di popolarità (oltre il 10% a livello nazionale e consensi pi...

Ti servono 100 euro? Vai alla manifestazione del Pdl

La denuncia arriva dal blog di Stefano Mascia, uno dei leader del popolo viola: a Roma le agenzie interinali stanno tempestando di telefonate i tanti disoccupati della capitale proponendo un lavoro...

Interessi passivi sui mutui congelati. Nuova tegola per i terremotati

Sulla speculazione mediatica di cui il Governo si è reso protagonista pochi giorni or sono con la consegna delle casette in legno alle famiglie di Onna, non volute né costruite dall'esecutivo Berlu...

Analisi dell'intervento di Dell'Utri alla trasmissione in 1/2 ora

Che il momento politico sia delicatissimo lo si evince dalla sola presenza televisiva di Marcello Dell'Utri, un uomo dalla grande influenza sul Pdl, su Silvio Berlusconi, inventore di Forza Italia ...