Sidebar

23
Mar, Mag

Volontariato: verso un nuovo piano sociale per il FVG

Associazioni
Stile testo

Si terrà sabato prossimo 7 novembre, alle 9.30 nell'Auditorium della Cultura Friulana a Gorizia, la XV assemblea regionale delle Organizzazioni di volontariato del Friuli Venezia Giulia sul tema Verso un nuovo Piano sociale per il FVG.

"Insieme al Comitato regionale del Volontariato - ha spiegato l'assessore regionale alla Solidarietà Gianni Torrenti - abbiamo pensato di dedicare l'annuale appuntamento a questo importante tassello delle riforme che la Regione sta realizzando e che riguarda, e tocca da vicino, le realtà del volontariato e i cittadini attivi e solidali della nostra regione. Questa riflessione è oggi sempre più urgente e ci interpella per costruire, tutti insieme, una strategia verso l'integrazione piena di tutti i cittadini, a partire dai più fragili".

Strategia per l'integrazione e l'accoglienza, secondo Torrenti, che include anche migranti e i profughi. "Occorre superare l'idea di emergenza - ha precisato - e promuovere un governo dei fenomeni sociali in atto, favorendo strategie di scambio interculturale e di promozione umana e pensando a ogni persona che si trova a vivere nelle nostre terre come portatrice di risorse che possono arricchire tutti quanti. Una sfida che possiamo vincere tutti insieme, Istituzioni e cittadini, facendo ognuno la propria parte per realizzare un progetto condiviso".


L'assemblea, che avrà anche il compito di eleggere quattro rappresentanti del volontariato nel Comitato di gestione del Fondo speciale per il Centro Servizi del Volontariato (CSV), per il prossimo biennio, sarà aperta dall'assessore Torrenti; seguiranno gli interventi di Giorgio Volpe, presidente del Comitato regionale del Volontariato e i saluti dei rappresentanti sia del Comitato di Gestione del Fondo per il CSV sia del CSV del Friuli Venezia Giulia.

A seguire le relazioni di Paolo Zennarolla della Caritas Diocesana di Udine e di Carlo Francescutti, coordinatore del Comitato tecnico-scientifico dell'Osservatorio nazionale disabilità su La sfida dell'inclusione in Friuli Venezia Giulia, di Franco Codega, consigliere regionale e presidente della VI Commissione consiliare su L'impegno della Regione per l'inclusione, di Pier Oreste Brusori, direttore dell'area Politiche sociali e Integrazione socio-sanitaria della Regione che tratterà Il percorso per la costruzione del nuovo Piano sociale per il FVG.

L'assemblea prevede la relazione sulle attività del Comitato regionale del Volontariato a cura di Domiziana Avanzini, vicepresidente del Comitato e l'aggiornamento sulla gestione del CSV da parte di Giorgio Volpe mentre Franco Bagnarol, portavoce del Forum del Terzo Settore del Friuli Venezia Giulia, darà un'informazione sulla riforma della legislazione sul Terzo Settore e Roberta Sartor, direttore del servizio Volontariato e Lingue minoritarie, informerà sulla presentazione delle domande di contributo 2016.

Torrenti, infine, concluderà la giornata affrontando il tema Sfide e impegni per un Friuli Venezia Giulia sempre più inclusivo.

Tavolo di coordinamento del Forum Terzo Settore convocato da Debora Serracchiani (Presidente Regione Friuli Venezia Giulia), alla presenza di Gianni Torrenti (Assessore regionale Cultura, Sport e Solidarietà) e dei rappresentanti delle associazioni e degli enti attivi in FVG negli ambiti del volontariato, dell'associazionismo, della cooperazione sociale, della solidarietà - Udine 12/10/2015 - Foto ARC Montenero

Si terrà sabato prossimo 7 novembre, alle 9.30 nell'Auditorium della Cultura Friulana a Gorizia, la XV assemblea regionale delle Organizzazioni di volontariato del Friuli Venezia Giulia sul tema Verso un nuovo Piano sociale per il FVG.

"Insieme al Comitato regionale del Volontariato - ha spiegato l'assessore regionale alla Solidarietà Gianni Torrenti - abbiamo pensato di dedicare l'annuale appuntamento a questo importante tassello delle riforme che la Regione sta realizzando e che riguarda, e tocca da vicino, le realtà del volontariato e i cittadini attivi e solidali della nostra regione. Questa riflessione è oggi sempre più urgente e ci interpella per costruire, tutti insieme, una strategia verso l'integrazione piena di tutti i cittadini, a partire dai più fragili".

Strategia per l'integrazione e l'accoglienza, secondo Torrenti, che include anche migranti e i profughi. "Occorre superare l'idea di emergenza - ha precisato - e promuovere un governo dei fenomeni sociali in atto, favorendo strategie di scambio interculturale e di promozione umana e pensando a ogni persona che si trova a vivere nelle nostre terre come portatrice di risorse che possono arricchire tutti quanti. Una sfida che possiamo vincere tutti insieme, Istituzioni e cittadini, facendo ognuno la propria parte per realizzare un progetto condiviso".


L'assemblea, che avrà anche il compito di eleggere quattro rappresentanti del volontariato nel Comitato di gestione del Fondo speciale per il Centro Servizi del Volontariato (CSV), per il prossimo biennio, sarà aperta dall'assessore Torrenti; seguiranno gli interventi di Giorgio Volpe, presidente del Comitato regionale del Volontariato e i saluti dei rappresentanti sia del Comitato di Gestione del Fondo per il CSV sia del CSV del Friuli Venezia Giulia.

A seguire le relazioni di Paolo Zennarolla della Caritas Diocesana di Udine e di Carlo Francescutti, coordinatore del Comitato tecnico-scientifico dell'Osservatorio nazionale disabilità su La sfida dell'inclusione in Friuli Venezia Giulia, di Franco Codega, consigliere regionale e presidente della VI Commissione consiliare su L'impegno della Regione per l'inclusione, di Pier Oreste Brusori, direttore dell'area Politiche sociali e Integrazione socio-sanitaria della Regione che tratterà Il percorso per la costruzione del nuovo Piano sociale per il FVG.

L'assemblea prevede la relazione sulle attività del Comitato regionale del Volontariato a cura di Domiziana Avanzini, vicepresidente del Comitato e l'aggiornamento sulla gestione del CSV da parte di Giorgio Volpe mentre Franco Bagnarol, portavoce del Forum del Terzo Settore del Friuli Venezia Giulia, darà un'informazione sulla riforma della legislazione sul Terzo Settore e Roberta Sartor, direttore del servizio Volontariato e Lingue minoritarie, informerà sulla presentazione delle domande di contributo 2016.

Torrenti, infine, concluderà la giornata affrontando il tema Sfide e impegni per un Friuli Venezia Giulia sempre più inclusivo.

Tavolo di coordinamento del Forum Terzo Settore convocato da Debora Serracchiani (Presidente Regione Friuli Venezia Giulia), alla presenza di Gianni Torrenti (Assessore regionale Cultura, Sport e Solidarietà) e dei rappresentanti delle associazioni e degli enti attivi in FVG negli ambiti del volontariato, dell'associazionismo, della cooperazione sociale, della solidarietà - Udine 12/10/2015 - Foto ARC Montenero

Articoli più letti