Sidebar

25
Sab, Nov

La nuova vita delle bottiglie mignon

Notizie utili
Stile testo

 

Dopo aver illustrato ingredienti e lavorazione dei cosiddetti sciroppi di frutta (tecnicamente detti semilavorati concentrati alla frutta) proseguiamo il nostro percorso informativo tra le bevande più originali parlando delle bottiglie mignon.

 

Come sempre ci facciamo guidare dall'enologo Franco Treglia, uno dei titolari della Liquorificio Italia spa, azienda leader specializzata nel packaging e nell'imbottigliamento conto terzi di molti tipi di bevande, vini, liquori bagne per pasticceria, olio e aceto.

Quali bottiglie possono essere catalogate sotto il nome di mignon?

Si definiscono mignon bottiglie a partire da 10 ml fino a 100 ml.

C'è qualche limite tecnico all'imbottigliamento di liquidi che possono essere imbottigliati in contenitori così piccoli?

No, nelle mignon può essere imbottigliato qualsiasi tipo di prodotto. Oltre ai classici prodotti alcolici, ad esempio si possono imbottigliare nelle mignon anche olio e aceto. Le mignon in questo caso fungono da condimenti monouso, già dosati quindi più pratici.

Il boom di queste mignon si è registrato negli anni ’60 come novità. Ora sono nuovamente di moda: perché?

Negli ultimi anni sono tornate alla ribalta inizialmente per promuovere nuovi prodotti quindi come parte attiva in strategie di marketing. Successivamente si è sviluppata una linea dedicata destinata ai frigobar degli alberghi e nei bar ma non solo: il piccolo ingombro della bottiglia permette l’assaggio del prodotto dovunque.

C'è anche una motivazione economica per il consumatore?

La crescente incidenza delle accise sugli alcolici per le confezioni da 0.7 lt e 1 lt, incentiva l’acquisto delle mignon in cui l’incidenza dell’accisa è proporzionalmente ridotta: stiamo parlando quindi di una tipologia di prodotto alla portata di tutti e per questo di successo.

Quale sarà il futuro delle mignon?

Negli ultimi mesi assistiamo a una svolta con il pet che gradualmente sostituisce il vetro perché è meno costoso. Il pet inoltre permette la distribuzione in aereo e negli stadi o comunque in luoghi molto affollati dove è vietato l’uso del vetro, è riciclabile, è più leggero e quindi incide meno sul costo dei trasporti. Non a caso la possibilità di imbottigliare mignon in bottiglie pet è stato uno dei motivi che ci ha spinti a rinnovarci alcuni anni fa, acquistando una linea produttiva dedicata alle mignon.

---

diventa fan su facebook