Sidebar

13
Mer, Dic

Bottiglie personalizzate: una marcia in più per le aziende

Notizie utili
Stile testo

I consumatori odierni per soddisfare i loro bisogni, sia primari che secondari, ogni giorno possono scegliere tra innumerevoli prodotti.

Come fa una piccola azienda ad attirare i consumatori verso i suoi prodotti? Lo abbiamo chiesto a Pierandrea Treglia direttore marketing del Liquorificio Italia Srl che recentemente ha creato la sua linea di prodotti, liquor.it, tra cui troviamo le bottiglie personalizzate.

Come nasce l’idea di personalizzare?

Nasce per rispondere ad un evolversi del mercato in cui sempre più spiccano prodotti che il cliente può personalizzare. Noi abbiamo pensato di offrirlo per le bottiglie di liquori.

Ma da dove deriva questa idea?

Già negli anni 80 si cominciò a pensare che la produzione di massa avrebbe potuto soddisfare solo domande di base dei consumatori. È nato perciò il termine prosumer (producer-consumer) cioè acquirenti che collaborano alla realizzazione di beni insieme ad una azienda per poter soddisfare proprie necessità senza limitarsi ad acquistare un prodotto standard. Ecco che nascono le personalizzazioni come prima evoluzione di tale idea. Ci sono aziende che offrono la possibilità di creare calendari con le proprie foto, gadget e idee regalo, personalizzate, magliette stampate ecc.

Ultimamente si è assistito ad un boom in questo campo…

Si, recentemente, alcune grandi aziende per attirare i consumatori hanno cercato di personalizzare i loro prodotti per spingere al massimo le vendite. Né è un esempio la nota marca di bibita frizzante che ha inserito nella sua etichetta nomi propri di persona. In realtà questa è una personalizzazione unilaterale, basti pensare che se il mio nome non è tra quelli scelti dall’azienda non troverò mai la “mia” bottiglia. La nota marca di crema alla nocciola spalmabile ha risolto il problema dando la possibilità ad ogni cliente di stampare in casa su carta adesiva l’etichetta con il proprio nome. Questo perché una personalizzazione bilaterale (dialogo tra produttore e consumatore) richiede, infatti una maggiore flessibilità nella fase di produzione che non sempre le grandi aziende hanno.

E invece le piccole aziende?

Esse possono fare della personalizzazione una strategia vincente! Le piccole aziende possono dedicare più tempo al dialogo con il cliente, ed insieme a professionalità e cortesia, riescono a soddisfare al meglio le sue esigenze. Questo è anche quello che ci prefiggiamo con la nostra nuova linea liquor.it;  bottiglie personalizzate (http://liquorit.it/bottiglie-0-7-lt-personalizzate.html) e mignon personalizzate.