Sidebar

23
Gio, Nov

L'imprenditore ipovedente che attende 150mila euro dalla Regione Lazio. Dal 1993!

Cronaca
Stile testo

"Non ci sono risorse", "le casse sono vuote", "mancano i fondi".

Così si è sentito rispondere per quasi 20 anni Davide Cervellin, un imprenditore ipovedente titolare della Tiflosystem, azienda di Piombino Dese (Padova) che produce ausili per persone ipovedenti e disabili.

Dal 1993 vanta crediti verso la Regione Lazio per un totale di 150mila euro. Dopo numerosi decreti ingiuntivi è sceso a patti firmando un concordato con cui rinunciava alle spese legali e agli interessi sul credito pur di rientrare del capitale. La Regione ha accettato, ma non ha ancora pagato.

Forse era impegnata a foraggiare Er Batman o qualche altro delinquente che con i soldi dei gruppi consiliari incassava rimborsi per spese inesistenti, si ingozzava di ostriche, si circondava di belle donne e imbastiva serate di infimo livello culturale e dubbio gusto.

Cervellin ha anche informato il governo nelle persone di Monti, Cancellieri e Passera, ricevendo lo stesso trattamento di tutti i cittadini italiani che non hanno la fortuna di essere banchieri: la totale indifferenza.

”I nostri governanti non so cosa si aspettano da noi imprenditori: qui o uno muore o uno diventa terrorista" ha dichiarato il povero imprenditore truffato da uno dei suoi più importanti clienti.

---

 

diventa fan su facebook